Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il concetto di faccia nella dinamica Cina-Occidente

In un contesto sempre più globalizzato, in cui la Cina si erge a ruolo di gigantesco "drago rampante", il concetto di faccia assume un'importanza rilevante per due motivi. Da un lato, nonostante la sua diffusione universale, il concetto di faccia subisce variazioni di matrice culturale di cui bisogna tener conto in ogni transazione economica, politica e sociale con soggetti di culture differenti. Dall'altro, data l'intensificazione dei rapporti con la Cina, è opportuno conoscere il significato che i cinesi attribuiscono alla faccia al fine di evitare gravi impasse e il fallimento di importanti trattative.
Il presente lavoro è suddiviso in tre capitoli. Un primo capitolo in cui si offre un'analisi teorica del concetto di faccia in chiave sociologica e pragmatica. Segue un capitolo che propone un'esauriente spiegazione teorica e linguistica della distinzione tra mianzi e lian, le due categorizzazioni della faccia nella società cinese. Nello stesso capitolo viene presentata anche un'interessante disamina di espressioni idiomatiche cinesi (suyu) contenenti i termini mianzi o lian. Infine, il terzo capitolo contiene tre articoli in cinese, con relativa traduzione e commento, che permettono di comprendere l'approccio cinese alla tematica e l'attenzione che la Cina presta oggi alla faccia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 – Capitolo 1 – Il concetto di faccia e le sue implicazioni culturali Il modo in cui noi ci presentiamo agli altri e quello in cui veniamo giudicati dalle altre persone sono aspetti fondamentali dell‟interazione sociale. Il valore sociale di una persona, giudicato sia in termini di percezioni interiori sia in termini di percezioni degli altri, rappresenta il nucleo del concetto di faccia. Infatti, la faccia è un aspetto universale dell‟interazione umana, riguardante il modo in cui presentiamo noi stessi agli occhi degli altri e il modo in cui gli altri percepiscono l‟immagine da noi presentata. Si tratta di un‟immagine che dipende sia da necessità e da idee puramente personali, sia da importanti differenze culturali. Questo capitolo pone le basi per la comprensione del concetto di faccia, fornendone innanzitutto una definizione generale ed una distinzione nei due aspetti della faccia positiva e della faccia negativa. Segue poi una descrizione dei comportamenti che i partecipanti possono assumere a causa della propria faccia e una spiegazione delle conseguenze di tali atteggiamenti, in termini generici, e più nello specifico nei casi di conflitto conversazionale. Il capitolo propone inoltre un excursus sulle differenze culturali riguardanti la faccia, soffermandosi sulla distinzione tra culture collettiviste ed individualiste come base per l‟esposizione della teoria della negoziazione della faccia. Quindi, si è qui scelto di trattare il concetto di faccia sia in una prospettiva culturale, sia interculturale per mostrare come, nonostante sia un concetto universalmente diffuso, la faccia e il modo di relazionarsi ad essa possano avere chiavi di lettura e di interpretazione anche molto diverse tra loro. 1.1 Introduzione al concetto di faccia Il concetto di faccia è stato definito in modi molto differenti. Una definizione spesso citata di faccia è “il valore sociale positivo che un individuo rivendica per se stesso

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Eliana Bultrini Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2210 click dal 29/08/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.