Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le specificità del settore editoriale spagnolo

La tesi si pone come obbiettivo analizzare economicamente il settore editoriale spagnolo, individuandone le specificità e valutando quanto esse incidano sullo stesso, sostenendo inoltre che siano decisive nel determinare profonde differenze rispetto ad altri sistemi editoriali considerabili simili, in primis quello italiano.

Attraverso un'analisa sistematica di ogni anello della catena editoriale (autori, agenzie letterarie, case editrici, distributori, canali di vendita e lettori), la tesi intende illustrare punti di forza e di debolezza del settore, operando anche un confronto con l'editoria italiana, da cui emergono molte affinità ma anche alcune differenze sostanziali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Nell'immaginario collettivo Italia e Spagna sono spesso considerati come due Paesi simili, o comunque con molti elementi in comune: sono entrambi Paesi mediterranei, entrambi di lingua neolatina e con uno stile di vita paragonabile (il PIL PPA pro capite spagnolo nel 2008 è stato di 30.764 dollari 1 , quello italiano è di 31.022 dollari); la differenza di popolazione non è particolarmente marcata (45.630.000 spagnoli contro 58.890.000 italiani) e il PIL PPA nazionale rispecchia più o meno questa differenza (1.396.881 milioni di dollari quello della Spagna, 1.814.557 milioni quello dell’Italia), nonostante il fatto che la crisi in Spagna abbia iniziato a farsi sentire più tardi (+1,2% nel 2008, -4,6% nel 2009) rispetto all’Italia (-1% nel 2008, -5,1% nel 2009). Proprio a causa di questa supposta somiglianza, Spagna e Italia sono stati spesso usati come termini reciproci di paragone in materia economica, politica o sociale; per questo motivo, dato che lo scopo di questa tesi è analizzare economicamente le specificità del settore editoriale spagnolo e valutare quanto esse incidano sullo stesso, sostenendo che siano decisive nel determinare profonde differenze rispetto ad altri sistemi editoriali considerabili simili, si è deciso di operare, in ogni capitolo, anche un sintetico confronto con la realtà italiana, per meglio comprendere l’effettiva portata di tali differenze. Come sottolinea David Hesmondhalgh 2 , “l’industria culturale è una componente sempre più importante dell’industria nel suo complesso, e perciò 7 1 Dati provenienti dal World Economic Outlook Database, aprile 2009, del Fondo Monetario Internazionale, http://imf.org 2 Direttore del Media Industries Research Centre alla Leeds University.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Davide Moroni Contatta »

Composta da 321 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 579 click dal 10/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.