Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’influenza dell’Immagine Paese sulla Tourism Satisfaction e le attitudini post-visita. Un’indagine sui Turisti Internazionali in Italia

L’argomento di questa tesi è stato scelto pensando che le immagini sono sempre presenti nella vita di tutti i giorni, non solo come strumento di comunicazione da parte delle imprese, ma anche come rappresentazione, nella mente delle persone, di prodotti o servizi e soprattutto dei territori, derivante dalla somma delle informazioni raccolte. I consumatori effettuano sempre più le loro scelte di acquisto non solo considerando le caratteristiche del prodotto o servizio, ma anche in funzione delle immagini attraverso cui sono rappresentati. Le immagini si sono rilevate importanti, anche per lo sviluppo di un territorio.
Partendo da questi presupposti, lo studio condotto in questa tesi ha l’obiettivo di verificare in che misura la soddisfazione turistica può essere influenzata dalle immagini del Paese e dei suoi prodotti, che si sono formate nella mente del turista prima della visita attraverso le diverse fonti d’informazione. Inoltre, è stato verificato come la soddisfazione, derivante dalla visita al luogo prescelto, insieme con le diverse tipologie d’immagine-Paese è in grado di influenzare la propensione del turista a visitare nuovamente quel luogo e a riacquistare i prodotti una volta tornati a casa.
La tesi si sviluppa in quattro parti ed inizia cercando di precisare come il termine immagine viene usato nella quotidianità e soprattutto nel marketing turistico. Successivamente si è posta l’attenzione sulla importanza del ruolo svolto dall’immagine di Paese sia per il suo sviluppo economico che per il raggiungimento e il mantenimento di un vantaggio competitivo. L’immagine di Paese è stata osservata considerando i suoi due principali ambiti di studio: la Product County Image e la Tourism Destination Image. Infine sono state analizzate le fasi attraverso le quali si forma un’immagine di destinazione e gli effetti sul comportamento del consumatore.
Essendo, quindi, importante l’immagine per lo sviluppo di un territorio, nella seconda parte si osserva come è possibile applicare le strategie di branding ad un territorio e come diversi Paesi grazie a queste strategie sono riusciti a migliorare la propria immagine agli occhi dei turisti.
Dopo una disamina della letteratura riguardante l’immagine di Paese, nella terza parte viene illustrato un modello di analisi che ha l’obiettivo di valutare come le due componenti principali dell’immagine di Paese (cognitiva e affettiva) e l’Immagine di Prodotto e l’Immagine di Destinazione influenzano la Soddisfazione Turistica e come quest’ultima insieme con l’Immagine di Prodotto e l’Immagine di Destinazione influenzano le attitudini post-visita del turista.
Infine nell’ultima parte della tesi, sono state individuate le implicazioni, che derivano dal modello verificato, per la gestione di un territorio ed i limiti del modello stesso considerandoli come uno spunto per le ricerche future.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO PRIMO IMMAGINE PAESE E TOURISM DESTINATION IMAGE (TDI) 1.1 L’immagine per il Marketing La nostra vita quotidiana è intessuta d’immagini. E' corretto parlare della civiltà contemporanea in termini di "civiltà delle immagini", che offrono la rappresentazione visiva delle cose facendo da tramite d’eccellenza tra noi ed il mondo che ci circonda attraverso un flusso indifferenziato di immagini che ci investe costantemente nel nostro quotidiano, sia nella dimensione pubblica, sia in quella privata. Il potere dell’immagine va oltre il linguaggio scritto e parlato, perché supera il vincolo che lega emittente e destinatario alla condivisione di regole sintattiche. L’immagine può essere realizzata seguendo codici e regole per ottenere una maggiore efficacia comunicativa ma, in ogni caso, una sua prima interpretazione è data in base alle sensazioni che suscita nell’immediato, alle reazioni ed ai sentimenti che scatena. L’immagine comunica senza mediazioni e la sua percezione è diretta, anche se non porta all’individuazione di un significato univoco: ogni immagine, oltre a descrivere un elemento della realtà, è essa stessa un elemento della realtà, ma anche la rappresentazione di qualcosa di diverso da sé, la cui natura è instabile e i cui significati dipendono dallo spazio, dal tempo e dalle situazioni, dimostrando che le immagini comunicano, sempre e comunque. Con ogni artefatto visivo abbiamo un rapporto dialettico che stimola le nostre interpretazioni: sia quando l’immagine è una pura espressione artistica, ricreativa, oppure quando è il veicolo per influenzare le nostre scelte o per incanalare la nostra attenzione. L’arte del “comunicare”, prescrive l’applicazione di regole e codici che garantiscono esiti conoscitivi della rappresentazione di ciò che vogliamo esprimere, e consentono di

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Francesca Faraone Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1507 click dal 07/10/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.