Skip to content

La comunicazione politica ieri e oggi

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Onorato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Benedetta Baldi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

La tesi cerca di ricostruire, in una prima parte, un modello di scena pubblica fondato sulle interrelazioni tra attori politici, sistema dei media e cittadinanza, dei quali si cerca di esporre in modo esaustivo le principali tipologie di flussi comunicativi. Segue, quindi, una breve storia della comunicazione politica in Italia, dal 1945 fino al nuovo millennio, volta ad esplorare lo sviluppo dei rapporti tra le esigenze comunicative della politica e le possibilità offerte dai mezzi di comunicazione di massa (con particolare riferimento al medium televisivo, protagonista della scena informativa dal secondo dopoguerra fino all'avvento di Internet). La seconda parte della tesi si focalizza sui maggiori cambiamenti che la comunicazione politica ha incontrato nel percorso di una sua sempre più ampia mediatizzazione: vengono analizzati i fenomeni della spettacolarizzazione e personalizzazione della politica, la valenza dell'immagine politica personale, la nascita di nuove figure professionali in ambito di comunicazione politica (spin doctoring) e il ricorso allo strumento del sondaggio per scopi politico-elettorali. Le conclusioni aprono al tema dell'utilizzo delle nuove tecnologie digitali in ambito politico, prospettando la nascita di una nuova fase storica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La comunicazione politica è una materia di studio complessa e dotata di un campo d'indagine spazio-temporale estremamente esteso. Un'attenta osservazione delle sue origini storiche ci rimanda indietro ai primordi della società civile, alle città stato greche e alle disquisizioni aristoteliche sulle proprietà persuasive del discorso retorico. Attraverso i secoli e le diverse forme di governo, i rappresentanti del popolo hanno cercato sempre, con una certa assiduità, un rapporto comunicativo con i cittadini, mezzo imprescindibile per raggiungere la legittimazione politica o per mantenere il potere. Neppure i tiranni e i monarchi assoluti hanno potuto edificare i propri imperi ignorando la voce e i bisogni della popolazione; essi hanno ottenuto potenza e autorità grazie alla capacità di proporsi come i soggetti più indicati a comprendere i problemi della cittadinanza e i più abili a risolverli. Ovviamente, non sempre le autorità politiche hanno avuto la possibilità di diffondere i propri messaggi e instaurare un dialogo con i cittadini in assoluta libertà, seguendo esclusivamente le proprie regole e il proprio volere: in questo “rapporto a due”, si è interposta l'azione dei mezzi di comunicazione di massa, i quali non si sono limitati a offrirsi come canale di diffusione degli enunciati politici, ma sono entrati in scena con il preciso scopo di affermarsi come terza parte in gioco. Consapevoli di avere bisogno l'uno dell'altro, il sistema mediale e il mondo politico si sono stretti in un legame indissolubile, intessuto di tentativi di influenza reciproca. Ognuna delle due parti ha agito, e continua ad agire, cercando di imporre all'altra il peso della propria posizione e, al tempo stesso, di conservare un'identità personale, che rischia di essere cancellata dalla forza manipolatrice e accentratrice che entrambe possiedono. Benché l'attività degli organi di informazione subisca continui condizionamenti da parte di interventi legislativi disposti dal potere politico, negli ultimi tempi anche quest'ultimo ha dovuto abbandonare le modalità di comunicazione tradizionali per abbracciare le procedure vigenti in una piazza pubblica sempre più “mediatizzata”. Aiutare a comprendere la natura della relazione tra politica e media e le forme attraverso cui essa si rende manifesta è l'obiettivo primario di questa ricerca, che è stata strutturata in due parti. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mezzi di comunicazione
mass-media
comunicazione politica
sondaggi
cittadinanza
spettacolarizzazione
personalizzazione
infotainment
elettore
sfera pubblica
spin doctor
exit polls
mazzoleni
fase neotelevisiva
fase paleotelevisiva
scena pubblica
fase postelevisiva
fase pretelevisiva
flussi comunicativi
immagine performativa
immagine personale
politainment
alastair campbell

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi