Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Etnonimi come stereotipi linguistici nell'italiano e nei dialetti

"Etnonimi come stereotipi linguistici nell'italiano e nei dialetti": un viaggio all'interno della lingua italiana per tessere la rete dei pregiudizi e degli stereotipi linguistici derivanti dall'uso dei nomi etnici, in particolare quelli che descrivono i popoli con cui l'Italia ha avuto i maggiori rapporti storici e culturali.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Un etnonimo molto spesso è qualcosa di più che un semplice aggettivo indicante nazionalità ed etnie. La nostra storia ed il nostro rapporto con altri popoli, infatti, sono contrassegnati anche dai termini usati per denominare e giudicare ciò che consideriamo «diverso da noi». Le valutazioni che i vari popoli dell’Europa hanno dato degli «altri», sono state un’operazione ricorrente, spesso offuscata dal pregiudizio e dal sentimento di insofferenza nei confronti di chi parla un’altra lingua, professa un’altra religione, ha costumi differenti o un colore di pelle diverso. Diversi termini sono stati coniati nel corso del tempo per rendere conto della tendenza dei popoli a preferire i propri simili, a combattere gli stranieri e marcare il più possibile le barriere delle diversità. La convinzione e la presunzione di superiorità rispetto agli «altri» hanno fatto del razzismo uno dei mali più dilaganti della nostra società: esso ha creato tensioni e generato ideologie di aggressività, odio, diffidenza. La testimonianza dei distacchi culturali e dei differenti punti di vista è data, soprattutto, dall’uso che ogni lingua fa di determinati vocaboli per giudicare e sottolineare l’intolleranza verso il diverso, lo straniero: vocaboli che vengono

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valentina Bortoletto Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1349 click dal 05/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.