Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mobbing e Sindacato

L’elaborato si occuperà di trattare la problematica “mobbing” nel mondo del lavoro analizzandola sia in termini generali, evidenziando come il cambiamento organizzativo post-fordista abbia accresciuto tale fenomeno, sia in termini più mirati relativamente all’azione di prevenzione e di aiuto al lavoratore da parte dei principali sindacati italiani.
Un obiettivo fondamentale dello studio sarà poi quello di confrontare due contesti, due realtà, completamente differenti (città vs provincia) cercando di cogliere le eventuali differenti metodologie di azione sindacale sia in merito agli strumenti utilizzati, sia ai fini dell’efficacia finale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Origine ed obiettivi della tesi Questo elaborato, intitolato “Mobbing e Sindacato”, si inserisce all’interno di un percorso di studio sulla regolazione del lavoro svolto al terzo e ultimo anno del corso di laurea in Organizzazione e Risorse Umane. Il mobbing è, nell'accezione comune, un insieme di comportamenti aggressivi e vessatori (abusi psicologici, umiliazioni, emarginazione, angherie, vessazioni, demansionamento, maldicenze ecc), perpetrati da parte di uno o piø individui (datore di lavoro o colleghi) che si protraggono nel tempo nei confronti del lavoratore. Questi atteggiamenti sono tali da caratterizzarsi come una forma di terrore psicologico sul posto di lavoro. In conseguenza di questi attacchi e/o persecuzioni, la vittima precipita in una condizione di profondo disagio emotivo che si ripercuote negativamente sul suo equilibrio psicofisico. Parlare di mobbing non è semplice poichØ si tratta di un fenomeno diffuso e considerato per molti versi ancora “emergente” 1 . Tale fenomeno risulta ostico da individuare e valutare in termini puramente oggettivi rendendo complessa, come vedremo, l’azione dei sindacati per “fronteggiarlo”. Nel contesto italiano non esistono leggi specifiche che si occupano di mobbing; esistono, però, una serie di norme di natura costituzionale, civile e penale che permettono di difendersi dai comportamenti persecutori che avvengono sul posto di lavoro e che vengono utilizzate dai sindacati come punto di riferimento. Inoltre, la giurisprudenza ha svolto un’attività considerevole in merito al fenomeno: attraverso alcune sentenze, infatti, ha cercato di colmare il vuoto legislativo esistente. 1 Il mobbing come "emergenza": si intende con questo termine non solo il fatto che questo fenomeno crea allarme, ma anche che si tratta di qualcosa che oggi emerge con particolare evidenza (Casilli, 2000).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Aronne Giuseppe Meroni Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1621 click dal 05/01/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.