Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Scautismo, scuola di leadership

L’intento di questo lavoro è quello di confrontare il metodo scaut, e i valori che propone, con le principali teorie e i modelli di leadership.
L’indagine di carattere puramente teorico, inizia con distinguere tra leadership e management, focalizzandosi quindi sulla leadership etica, riprende le diverse accezioni di leadership e le teorie ad esse collegate.
Nella seconda parte, dopo una panoramica sul movimento scaut, si conduce un’analisi del metodo educativo scaut proposto da Baden-Powell, approfondendo la proposta educativa dell’AGESCI e le capacità, i valori, comportamenti che essa tende a fare emergere.
Rispondendo alla domanda di ricerca “lo scautismo può essere considerato una scuola di leadership?”, lo studio si conclude identificando significative coincidenze tra teorie sulla leadership e metodo scaut.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione generale Nella mia esperienza nel mondo dello scautismo ho maturato la convinzione che il metodo scaut, tenda a formare delle persone migliori, testimoni di valori e principi in tutti gli ambiti, dalla vita in famiglia, al lavoro, nello sport e in tutte le altre circostanze nelle quali esse siano coinvolte. Durante i miei studi presso l’Università Bocconi e principalmente grazie al corso di fondamenti di organizzazione, ho scoperto che molti dei valori richiesti ai leader d’azienda sono proprio quelli che il metodo scautistico tende a far emergere. L’intento quindi di questo lavoro è di mettere in relazione le capacità che sono sviluppate tramite il metodo scaut con i valori, qualità e credenze che dovrebbe possedere un leader secondo le principali teorie e modelli sulla leadership. Nel primo capitolo di questo studio saranno riprese le diverse accezioni di leadership, le teorie a esse collegate e successivamente ci si focalizzerà sulle qualità e valori che devono caratterizzare un buon leader. Nel secondo capitolo verrà fatta una breve introduzione sulla storia dello scautismo e in un secondo tempo saranno specificati quali sono gli elementi di educazione alla leadership impartiti nelle diverse branche 1 . Lo studio di carattere puramente teorico, si conclude con una discussione basata sul confronto dei contenuti dei capitoli sviluppati precedentemente rispondendo alla domanda di ricerca: lo scautismo può essere considerato una “scuola di leadership”? 1 Per branche si intendono le fasce d’età in cui è suddiviso il percorso formativo scaut. Secondo il Regolamento Metodologico AGESCI le branche sono tre: lupetti e coccinelle (dai 6 ai 12 anni), esploratori e guide (dai 12 ai 16 anni), rover e scolte (dai 16 ai 22 anni).

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alfonso Dell'aquia Contatta »

Composta da 38 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1540 click dal 11/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.