Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle minoranze etniche presenti in Cina

L'obiettivo dell'elaborato è quello di creare un quadro dei gruppi etnici che sono presenti sul territorio cinese, cercando di osservare in che modo hanno contribuito alla creazione di questo gigante asiatico.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO PRIMO: QUADRO GENERALE DEI GRUPPI ETNICI IN CINA 1.1.1 LE 少 数民族 (Shǎoshù mínzú): LE MINORANZE NAZIONALI La Cina è lo stato più popoloso dell’intero pianeta, stando ai risultati dell’ultimo censimento (effettuato nel 2010) la popolazione cinese ha infatti raggiunto 1 miliardo e 339 milioni di abitanti 6 . Un numero così elevato di abitanti rappresenta un’arma a doppio taglio per questo gigante asiatico: se da un lato costituisce una delle cause principali della sua predominanza a livello internazionale, in particolare sul piano economico e strategico,d’altra parte la stabilità politica di questo paese viene tuttora minata da scontri violenti tra il Governo Centrale e alcune popolazioni che sono in rivolta per cercare di ottenere l’indipendenza, come ad esempio gli scontri persistenti che coinvolgono gli abitanti del Tibet e la popolazione degli Uiguri nella regione autonoma dello Xinjiang. Come si compone la popolazione di un paese che comprende etnie, culture, tradizioni, usi, costumi,religioni e anche idiomi tra loro tanto differenti? La Repubblica Popolare Cinese può essere definita come uno stato unitario e multietnico, al suo interno vengono infatti ufficialmente riconosciuti 56 gruppi etnici o 民族(mínzú): -gli 汉 (Hàn) rappresentano il gruppo etnico principale e costituiscono all’incirca il 91.56% del totale della popolazione cinese - i restanti 55 gruppi etnici costituiscono delle minoranze nazionali e vengono denominate 少 数民族 (Shǎoshù mínzú), tale espressione, tradotta letteralmente, significa “minoranza nazionale”. Alcuni studiosi sostengono che le mínzú presenti in Cina non siano in realtà 56, con l’annessione di Hong Kong (1997) e di Macao (1999) alla lista delle nazionalità ufficialmente riconosciute andrebbero aggiunti inglesi, portoghesi, indiani e filippini (tutti dotati di doppio passaporto cinese). I gruppi etnici minoritari sono caratterizzati da cultura,religione,tradizioni,usi e costumi propri,che li distinguono dall’etnia Hàn, la differenza più sostanziale si colloca a livello 6 Dati ufficiali reperiti su http://www.tuttocina.it/tuttocina/minetn/

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze linguistiche e letterature straniere

Autore: Marta Zibra Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1907 click dal 04/05/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.