Skip to content

White Teeth di Zadie Smith

Informazioni tesi

  Autore: Tiziana Maria Grazia Nucera
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Attilio Carapezza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 95

Nascere in un mondo vario rappresenta un dono che va costantemente rinnovato per evitare che ci si chiuda in sistemi di pensiero troppo rigidi con effetti talvolta gravissimi. White Teeth di Zadie Smith mi è sembrato un romanzo adatto a dimostrare questa mia convinzione soprattutto per il modo in cui critica la Storia coloniale inglese e alcuni aspetti della realtà postcoloniale, ma anche perché riconosce l'esistenza di un'identità molteplice.

In un primo momento, ho quindi ritenuto importante documentarmi sui fatti cruciali che hanno determinato le caratteristiche della realtà contemporanea britannica. In seguito, ho voluto conoscere il percorso di vita della giovane scrittrice documentandomi su varie biografie e articoli pubblicati su internet. Successivamente, ho provato a comprendere meglio il romanzo attraverso la ricostruzione della sua genesi, delle linee principali del racconto, dei personaggi e della riflessione sul valore dell'identità che presenta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 I. Una visione d’insieme Il Regno Unito oggi comprende le regioni d‟Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda del Nord e numerose isole minori. In seguito alla dissoluzione dell‟impero si è verificata una trasformazione dall‟interno del paese, favorita perlopiù da un lungo e costante afflusso di immigranti provenienti dalle ex colonie. Caraibici, africani, indiani, pakistani, nonché australiani e canadesi, hanno chiesto di ottenere l‟indipendenza delle loro patrie dal vincolo imperiale e, al contempo, di conservare un legame con la corona britannica, tenendo pur sempre presente il fatto di essere figli e parte di quell‟impero dal passato tanto importante. Una percezione identitaria, dunque, che rivendica fortemente il riconoscimento di diritti inalienabili, oltre che ospitalità 2 . L‟antica Englishness ha assunto un volto sempre più sfaccettato, fatto di ibridismi inattesi, di una ricchezza e di una diversità talmente grande, che ancora oggi si stenta a definire. Se, dunque, il processo di costruzione del sé è un work in progress, allo stesso tempo lo sguardo del sé sull‟altro svela ideologie spesso superficiali determinando rappresentazioni incerte e stereotipate, oppure di tolleranza e accettazione 3 . In un contesto contemporaneo in cui gli incontri multiculturali sono sempre più numerosi e frequenti, riconoscere gli altri significa focalizzare sia le diverse posizioni ideologiche e culturali, che le collocazioni spaziali degli individui al fine di comprendere i vari aspetti che governano i rapporti umani 4 . Attraverso il susseguirsi di lotte, guerre e l‟istaurarsi di equilibri precari, ancora oggi, nel XXI secolo, ci troviamo ad affrontare una costante condizione di crisi le cui ragioni sono evidentemente varie. Ogni aspetto della realtà cambia velocemente creando un clima di incertezza per il terrore di essere colti alla sprovvista e di rimanere indietro. Tuttavia, è 2 Cfr. Claudia Gualtieri, Itala Vivan, Dalla Englishness alla Britishness, 1950-2000. Discorsi culturali in trasformazione dal canone imperiale alle storie dell‟oggi, Carocci, Roma, 2008, p. 13. 3 Cfr. Ibidem, p. 14. 4 Cfr. Homi K. Bhabha, The Location of Cultures, Routledge, London-New York, 1994. Gayatri Chakavorty Spivak , Asked to Talk About Myself, in “Third Text”, 19, 1992a, pp. 9-18, cit. in: Claudia Gualtieri, Itala Vivan, op. cit., p. 14.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

londra
stuart hall
white teeth
zadie smith
letteratura postcoloniale
willesden
identità
multiculturalità

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi