Skip to content

Augmented Kitchen - Realtà aumentata in cucina

Informazioni tesi

  Autore: Valeria Faro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Industria culturale e comunicazione digitale
  Relatore: Carlo Maria  Medaglia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

Augmented Kitchen è un progetto multimediale che vede la realizzazione di un cortometraggio d’animazione con la tecnica stop motion e l’integrazione di una nuova tecnologia come la realtà aumentata.
Con il termine stop motion si intende una particolare tecnica d’animazione che permette di dare l’illusione del movimento di oggetti inanimati. Tale processo si ottiene fotografando i lievi cambiamenti di posizione che vengono effettuati sull’oggetto da animare. Oggi la tecnica stop motion sta diventando sempre più obsoleta perché superata dalla computer animation che permette di creare immagini digitali riproducibili infinite volte senza perdita di qualità e capaci di effettuare qualsiasi movimento. Il cinema per non rimanere indietro deve adattarsi alle innovazioni tecnologiche che sopraggiungono con il digitale modificando scelte estetiche e stilistiche. Anche la tecnica stop motion si deve adattare alle novità per sopravvivere e rendersi appetibile agli occhi dello spettatore. Questo spiega brevemente la scelta quasi controcorrente di voler utilizzare la tecnica stop motion per la realizzazione del cortometraggio. Tutto ha origine da una vera e propria passione verso questo metodo d’animazione che vede il suo fascino nel dare vita e forma a qualcosa che non la possiede: un pupazzo può muoversi, parlare ed esprimere emozioni.
Il desiderio, tuttavia, è anche quello di voler continuare le sperimentazioni svolte in questo campo con le innovazioni tecnologiche. Non disponendo di ingenti risorse finanziarie che permettessero l’uso di strumenti altamente professionali, l’obiettivo da raggiungere è quello di utilizzare una tecnologia che preveda bassi costi per un progetto low budget. L’interesse nutrito in questi anni verso l’ICT e i nuovi media, ha permesso di semplificare la ricerca volgendo fin da subito l’attenzione verso la realtà aumentata. Si tratta di una tecnologia giovane che permette la sovrapposizione di elementi virtuali sul mondo reale permettendo anche l’interazione con l’utente. Si caratterizza per economicità e immediatezza, due requisiti che si rivelano importanti per l’implementazione tecnologica all’interno del progetto low budget.
In Augmented Kitchen, la realtà aumentata è stata inserita all’interno di un’animazione stop motion applicandola agli oggetti dando al progetto una doppia funzione. Da un lato continuare le sperimentazioni e gli adattamenti nel campo dell’animazione rispetto alle innovazioni tecnologiche mentre dall’altro trovare una soluzione che possa migliorare la qualità della vita a bassissimo costo. Il soggetto del cortometraggio si basa sulle scarse capacità culinarie di un ragazzo che vive da solo. Uno spot pubblicitario lo informa che i suoi guai in cucina potrebbero terminare perché adesso è arrivata in suo soccorso Augmented Kitchen, ovvero la realtà aumentata. È stata ideata un’applicazione che aiuta l’utente a cucinare e a seguirlo nelle diverse fasi di preparazione. Una sorta di manuale di cucina multimediale attivabile attraverso dei markers posti sulle confezioni degli alimenti. Ponendoli di fronte all’occhio della webcam si attivano dei filmati che mostrano i passi da seguire per la riuscita di un buon piatto.
Dai risultati ottenuti, è possibile dimostrare che la tecnica stop motion trova un punto d’incontro con la realtà aumentata. Nonostante il contrasto evidente lentezza-immediatezza, le due formule non solo possono convivere ma possono dare vita a nuovi prodotti. La realtà aumentata applicata agli oggetti arricchisce dal punto di vista visivo l’animazione, inserendo al suo interno quegli elementi che danno una qualità in più al prodotto.
Guarda il video http://www.youtube.com/watch?v=2p0Klx7Ga2U

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il presente elaborato è parte integrante di un progetto multimediale che vede la realizzazione di un cortometraggio d’animazione con la tecnica stop motion e l’integrazione di una nuova tecnologia come la realtà aumentata. Con il termine stop motion si intende una particolare tecnica d’animazione che permette di dare l’illusione del movimento di oggetti inanimati. Tale processo si ottiene fotografando i lievi cambiamenti di posizione che vengono effettuati sull’oggetto da animare. La proiezione in sequenza dei fotogrammi darà l’illusione del movimento. Per realizzare un secondo di animazione sono necessari 24 fotogrammi al secondo, come si può comprendere, la tecnica stop motion richiede tempi di realizzazione molto lunghi e un’accurata precisione. Questa tecnica cinematografica ha origini antichissime. Il primo ad utilizzarla fu Méliès che utilizzava la tecnica per gli effetti speciali delle sue pellicole dando l’illusione della sparizione e della comparsa di personaggi e oggetti dalla scena. Oggi la tecnica stop motion sta diventando sempre più obsoleta perché superata dalla computer animation che permette di creare immagini digitali riproducibili infinite volte

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
tracking
animazione
cucina
realtà
motion
reality
marker
aumentata
stop
augmented
kitchen
innovazione
applicazione
tecnologica
cost
low
webcam
cortometraggio
corto
effetti speciali
visual
sceneggiatura
effects

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi