Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'applicazione del marketing: le associazioni di rappresentanza di impresa nel contesto europeo

In questa tesi ho cercato di illustrare l'operato delle associazioni in termini di marketing e, soffermandomi in particolar modo su Confindustria, ho deciso di fare un confronto tra quest'ultima e le altre associazioni di rappresentanza di impresa europee.
Ho analizzato le associazioni nell’ambito del marketing associativo utilizzando tutti gli strumenti a mia conoscenza, cercando di effettuare un primo tentativo di comparazione tra le varie associazioni europee, per spiegare le cause delle differenze tra i vari casi nazionali.
L’applicazione del marketing associativo si è rivolto prima al caso italiano più rappresentativo (Confindustria), per poi esaminare, con gli stessi strumenti, le principali associazioni europee che raggruppano soprattutto aziende del settore industriale, spiegando le varie differenze esistenti con particolare riguardo al prodotto.
Da tali premesse si evince che le applicazioni su questo tema sono ancora molto scarne se non addirittura assenti, tenendo conto anche del fatto che molte leve, fattori e dati tra l’altro, vengono tenuti appositamente riservati da parte delle associazioni e resi accessibili solamente tramite un sistema di autenticazione con login e password, perché costituiscono elementi concorrenziali determinanti.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Un’associazione di rappresentanza è un’organizzazione complessa che si confronta con un suo mercato in cui sono presenti associati potenziali, partners, associazioni concorrenti,… anche se essa non ha istituzionalmente finalità di profitto. Fare marketing associativo vuol dire gestire, dal punto di vista strategico ed operativo, la presenza della propria associazione su uno specifico mercato e su un determinato territorio, così come per i tanti altri aspetti di una normale azienda. Significa conoscere e comprendere il proprio pubblico con le relative aspettative così da poter scegliere un posizionamento strategico forte e credibile, cercando di creare e comunicare valore per aumentare il numero e la soddisfazione dei propri associati. In questo lavoro ho analizzato le associazioni nell’ambito del marketing associativo utilizzando tutti gli strumenti a mia conoscenza, cercando di effettuare un primo tentativo di comparazione tra le varie associazioni europee, per spiegare le cause delle differenze tra i vari casi nazionali. L’applicazione del marketing associativo si è rivolto prima al caso italiano più rappresentativo (Confindustria), per poi esaminare, con gli stessi strumenti, le principali associazioni europee che raggruppano soprattutto aziende del settore industriale, spiegando le varie differenze esistenti con particolare riguardo al prodotto. Il marketing però, come risaputo, è una disciplina economica recente, e quello associativo è una specializzazione all’interno di tale materia ancora in fase embrionale. Da tali premesse si evince che le applicazioni su questo tema sono ancora molto scarne se non addirittura assenti, tenendo conto anche del fatto che molte leve, fattori e dati tra l’altro, vengono tenuti appositamente riservati da parte delle associazioni e resi accessibili solamente tramite un sistema di autenticazione con login e password, perché costituiscono elementi concorrenziali determinanti.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Roberto Villa Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2476 click dal 06/04/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.