Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cultura e identità scozzese negli Stati Uniti d'America

la mia tesi tratta della cultura scozzese negli Stati Uniti, la scelta di questo argomento nasce da un interesse personale nei confronti del popolo scozzese. Il mio lavoro però non si è voluto concentrare semplicemente sulla Scozia, ma ho voluto analizzare il risultato prodotto dall'incontro tra la cultura scozzese e la società americana dal XVII Secolo fino a giungere ai giorni d'oggi. La popolazione americana odierna è il frutto di un continuo flusso migratorio, che si è potuto arrichire nel corso dei secoli, grazie all'apporto socio-culturale di gruppi minoritari, di cui il popolo scozzese rappresenta quello più antico. Punti fondamentali del mio lavoro e al fine di ripercorrere l'identità scozzese negli Stati Uniti sono stati: la storia dell'emigrazione scozzese e la successiva creazione di associazioni culturali, le quali hanno potuto mantenere vive nel corso degli anni usi e costumi scozzesi in America.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il popolo americano è il frutto di un continuo flusso migratorio proveniente in fase iniziale dal Regno Unito e in seguito anche da moltissimi altri Paesi; tale fenomeno ha contribuito alla formazione degli Stati Uniti odierni. La mia tesi vuole analizzare il gruppo etnico più antico: il popolo scozzese e il suo contributo socio-culturale agli Stati Uniti. L’aspetto più interessante emerso dal mio studio è stato il parallelismo creatosi tra le tradizioni degli Highlanders, divenute un regionalismo rappresentativo dell’intera Scozia, e l’impiego della cultura Highland nelle rievocazioni americane. Storici e sociologi si sono interessati al fenomeno della comunità scozzese negli Stati Uniti a partire dalla seconda metà del Novecento e sono state prodotte molte pubblicazioni in merito, in prevalenza americane ma anche scozzesi. Non ho purtroppo rilevato ricerche specifiche svolte in Italia, se non limitate alla storia della Scozia e degli Stati Uniti. Per la stesura del mio elaborato mi sono quindi avvalso di libri in lingua inglese. Base fondamentale per la mia tesi sono stati gli studi condotti dall’antropologa Celeste Ray e dal sociologo scozzese Duncan Sim, fonte di un quadro ben dettagliato relativo all’influenza scozzese nel territorio americano. La mia tesi inizia con una presentazione geografica e storica della Scozia, essenziale ai fini della ricostruzione della genesi dell’identità scozzese relativa alla cultura Highland. Il secondo capitolo descrive la storia dell’emigrazione scozzese verso gli Stati Uniti e la conseguente influenza degli immigranti nella politica, nella società e nell’economia americana. Il terzo capitolo analizza il rapporto tra le politiche culturali americane e il contesto scozzese in cui queste si sviluppano, approfondendo due tematiche: il melting pot e la società multiculturale. Il quarto capitolo tratta la nascita e lo sviluppo delle associazioni culturali scozzesi, punto nevralgico della comunità scozzese-americana. L’ultimo capitolo esamina l’introduzione di una nuova festa nazionale il Tartan Day volta a celebrare la cultura scozzese negli Stati Uniti. ~ 3 ~

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mirko Castagna Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3713 click dal 16/04/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.