Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dell’Equilibrio con Pedana Stabilometrica in rapporto all’applicazione di un protocollo di Attività Motoria Adattata su 20 donne anziane finalizzato alla Prevenzione delle Cadute

Il Progetto Sperimentale, finalizzato alla riduzione del rischio di cadute in 2 gruppi di 10 donne anziane (diversi per età e capacità motorie), prevede la misurazione e la valutazione di 2 parametri (equilibrio e R.O.M.) mediante l’utilizzo di vari strumenti di valutazione (pedana stabilometrica, test di Tinetti e goniometro a bracci), in rapporto all’applicazione per 5 mesi di un protocollo operativo di Attività Motoria Adattata.
Lo studio di questo Progetto è inoltre indirizzato alla valutazione dell’eventuale diversità di efficacia del protocollo operativo su i 2 differenti gruppi di soggetti.
Si ipotizza, in base ai dati raccolti ed analizzati, il miglioramento della capacità di equilibrio e della mobilità articolare, le quali in modo indiretto ci possono dare un’indicazione del miglioramento della forza muscolare e della vascolarizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 IPOTESI Il Progetto Sperimentale, finalizzato alla riduzione del rischio di cadute in 2 gruppi di 10 donne anziane (diversi per età e capacità motorie), prevede la misurazione e la valutazione di 2 parametri (equilibrio e R.O.M.) mediante l’utilizzo di vari strumenti di valutazione (pedana stabilometrica, test di Tinetti e goniometro a bracci), in rapporto all’applicazione per 5 mesi di un protocollo operativo di Attività Motoria Adattata. Lo studio di questo Progetto è inoltre indirizzato alla valutazione dell’eventuale diversità di efficacia del protocollo operativo su i 2 differenti gruppi di soggetti. Si ipotizza, in base ai dati raccolti ed analizzati, il miglioramento della capacità di equilibrio e della mobilità articolare, le quali in modo indiretto ci possono dare un’indicazione del miglioramento della forza muscolare e della vascolarizzazione.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Federico Braccini Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4091 click dal 04/06/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.