Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La fiscalità nel commercio elettronico

La tesi valuta la tassazione fiscale sia diretta che indiretta nell'ambito del commercio elettronico.
La ricerca svolta è aggiornata a marzo 2012 per quanto concerne le novità IVA introdotte dal governo Monti come il reverse charge, operazione contabile che cambia i processi di fatturazione.
La tassazione nell'e-commerce e nelle vendite on line è in continua evoluzione e richiede un aggiornamento costante, ed uno sguardo sia a livello nazionale che comunitario ed internazionale. La tesi ha integrato tutti e tre questi livelli di valutazione.
L'idea di costituire una legge specifica che disciplinasse il commercio ed i negozi giuridici che ne derivano, trova le sue radici nella lex mercatoria, una serie di leggi che meglio si adattava alle attività commerciali, regole in deroga al diritto romano allora vigente, non sufficiente a disciplinare il contesto commerciale. In parallelo, oggi, la necessità imprenditoriale di proporsi ad un bacino d'utenza che superi i confini nazionali, il progresso tecnologico e la realtà di un mercato globale, sono i fattori hanno innescato nuove esigenze nel mondo aziendale e nuove necessità da parte dei governi di regolamentare un tipo di commercio su scala mondiale. Internet è stato la chiave che ha aperto, dagli anni 70 in USA e dagli anni 90 in Italia, questo nuovo scenario prima sociale e poi commerciale attraverso il quale la via al commercio mondiale cessa di essere prerogativa di pochi e diventa accessibile alla massa. Per meglio delineare il quadro economico e le potenzialità proprie dell'ecommerce, si riporta di seguito alcuni dati statistici. Le vendite tramite la rete hanno registrato nel 2011 in Italia un fatturato di 8 miliardi di euro, con un comportamento di acquisto abituale di circa 10 milioni di utenti. Per quanto concerne le sue potenzialità, il trend in crescita circa gli acquisti on line è stimato ad un ritmo di due cifre su base annua. Il 2011 per esempio ha visto un incremento del 19% sugli acquisti rispetto al 2010, mentre il 2010 del 43% rispetto al 2009.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il presente elaborato di tesi vuole valutare gli effetti fiscali scaturenti sia dalla tassazione diretta che indiretta nell'ambito del commercio elettronico. In tal senso è stata svolta una ricerca accurata, approfondita ed aggiornata fino a marzo 2012 circa le ultime novità in campo IVA introdotte dal governo Monti come il reverse charge, operazione contabile che cambia i processi di fatturazione, così come spiegati nel quarto capitolo. Prima di arrivare alle novità IVA del 2012 si vuole procedere con una panoramica del fenomeno Internet, che sviluppi ha avuto nella nostra società e qual è il suo potenziale nel futuro del business e del consumo. Il processo di globalizzazione è stato sancito dal fenomeno mondiale di Internet, prima di diventare una scelta di politica economica. La capacità di connettere prima in tempo reale individui di diverse nazioni, e poi permettere loro di sviluppare processi economici, ha incentivato l'apertura delle frontiere, al business, ma prima ancora ai cittadini. Da allora, diversi autori hanno tentato di definire questo fenomeno in continua espansione. Una delle definizioni considerata tra le più autorevoli della parola Internet viene da U. Draetta che definisce tale fenomeno come: “un'entità immateriale concepita come una serie di collegamenti decentralizzati ed autosufficienti tra elaboratori e reti di elaboratori, capaci di trasmettere rapidamente, e spesso automaticamente, comunicazioni, senza una diretta partecipazione o controllo umano e con la possibilità di dirottare automaticamente le comunicazioni su un percorso diverso se uno o più 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Cristian Milone Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2624 click dal 27/04/2012.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.