Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Misunderstanding media. Uso e consapevolezza del sistema dei media nella comunicazione elettorale (Amministrative Cuneo 2012)

Oggetto di questa ricerca è il rapporto fra media, società civile e rappresentanti politici nelle elezioni amministrative di Cuneo 2012. Lo studio si è sviluppato a partire da una ricerca condotta sul campo e ha comportato l'analisi della campagna elettorale di tre degli otto candidati alla carica di sindaco. Adottando la prospettiva di analisi propria alla Storia dei Media ho provato a mostrare come del modo in cui i soggetti usano i media, indipendentemente dai contenuti informativi veicolati attraverso di essi, possa contribuire alla comprensione dei loro rapporti con il contesto sociale all'interno del quale operano. Il primo capitolo introduce alle motivazioni che mi hanno orientato a realizzare questo studio a Cuneo, a partire dalla volontà di analizzare ad un microlivello locale gli eetti della più vasta crisi di legittimità che il sistema politico italiano sta arontando a livello nazionale. Il secondo capitolo è invece dedicato a una descrizione sintetica delle teorie dei media e della scienze sociali su cui ho scelto di basare il mio studio, principalmente l'opera di McLuhan (1964) sul medium come estensione dell'uomo e quella di Meyrowitz (1985) sull'inuenza degli ambienti informativi sulle forme di organizzazione di una società. Nella prima parte del terzo capitolo, presento la ricerca condotta sul campo descrivendo la metodologia adottata, fornendo una descrizione di quadro del contesto socioeconomico cuneese e delle dinamiche che hanno segnato la situazione politica cuneese nei mesi precedenti alle elezioni, delineando i proli biograco politici dei tre candidati considerati. Nella seconda parte del terzo capitolo, dedicata all'approfondimento di tre ipotesi inter- pretative suggeritemi dall'osservazione condotta sul campo, analizzo il rapporto complesso denitosi nel corso della campagna elettorale fra i tre testimoni e i media. La prima delle tre ipotesi riguarda la nascita di una particolare gura di politico non politico, ovvero che non si identica come tale, per evitare di subire lo stigma sociale connesso a tale ruolo in questo particolare momento storico. La seconda ipotesi riguarda invece la perdita di centralità della televisione a vantaggio di Internet nella struttura- zione di una campagna elettorale, per come il fenomeno appare nella percezione dei tre testimoni. Inne la terza ipotesi vaglia i modelli di autorità ai quali tre testimoni fanno riferimento, individuando l'emergere di una nuova forma di autorevolezza politica fondata sul personalismo e una nuova centralità dell'esperienza civica. Nelle Conclusioni propongo una sintesi del percorso di ricerca compiuto.

Mostra/Nascondi contenuto.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Emanuele Sigismondi Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 288 click dal 17/07/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.