Skip to content

Il libro è morto, viva il libro! La lettura tra innovazione, cultura e comunicazione

Informazioni tesi

  Autore: Laura Pugliese
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione di massa
  Relatore: Silvia Leonzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 310

L’umana tendenza culturale e universale alla narrazione ed il naturale bisogno del pensiero di raccontare i propri discorsi spingono da sempre l’uomo a ricercare e spiegare le origini e le cause della propria esistenza nei suoi scritti. L’individuo e la società ‘leggono’ se stessi riflessi nelle pagine della loro storia. Il consueto rivolgersi al testo stampato è un’esigenza alla quale difficilmente si può rinunciare; la tendenza a discorsivizzare e narrare ogni esperienza umana reifica nell’atto della lettura l’Anima Mundi e lo Spirito di ogni tempo. Il libro nella veste materica del formato cartaceo grazie alla sua sfogliabilità, la cui tattilità e gestualità sono audacemente simulate dai supporti digitali, continua ad essere uno strumento di riflessione, ricerca e comprensione di sé. Il libro è per il lettore un’ ecologia della mente e un suo erotismo; per l’io-leggente è la scoperta del propria organicità nell’esperienza di esso quale entità pensante; è la ritrovata fiducia in sé e nel mondo mediante la fede o l’ateismo verso le parole stampate antiche e nuove. Forte è la sua valenza simbolica nell’immaginario collettivo; il ritorno alle Idee come stimoli appassionanti, la capacità evocativa delle immagini letterarie e la forza emozionale delle parole scavano nell’interiorità di ognuno, risvegliano la psiche e diventano dei punti fermi dei quali riappropriarsi e dai quali ripartire. L’intenzione di questo lavoro di tesi è dichiarare e cercare di dimostrare l’immortalità corporea dell’oggetto libro che va trasmutando la sua forma organica adattandola alle esigenze di una comunicazione digitale e personalizzata che decostruisce le proprie linee lungo un percorso immateriale ed elettronico sul quale il libro, la lettura, il lettore e la cultura vanno ad imbattersi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 “Se un uomo non è disposto a correre qualche rischio per le proprie idee, o non valgono nulla le sue idee o non vale niente lui” (Ezra Pound) Da alcuni dati provenienti dall’industria dell’editoria emerge che quella attuale sia una ‘lettura stanca’ benché aumenti il fiorire delle piccole case editrici. L’implementazione delle nuove ICT (Information Communication Technologies) e la digitalizzazione della letteratura hanno portato, nel corso del triennio 2007-2010, a cambiamenti nella produzione dei testi digitali e/o cartacei in seno all’industria culturale che nel tempo hanno imposto nuovi comportamenti di consumo e acquisto assieme a mutamenti negli stili di fruizione. Rispetto ad un calo generalizzato dei consumi culturali la situazione del mercato editoriale nel 2009 registra una diminuzione del giro d’affari (- 4,3%) e della produzione di titoli (-0,5%) ma parallelamente una crescita del fatturato dei canali trade 1 di vendita (+3,5%) e un ulteriore aumento della lettura di libri (+1,1%) 2 . Eppure gli italiani leggono poco; a fronte degli oltre 3milioni che leggono almeno un libro al mese, più del 12% delle famiglie non possiede libri in casa. Tuttavia un dato assai rilevante è 1 Il canale della vendita trade comprende: la libreria, la Grande Distribuzione Organizzata –GdO– , le librerie on line e l’edicola 2 Tutti i dati riportati sono relativi alla sintesi del Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia 2010 a cura dell’Ufficio studi dell’AIE.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi