Skip to content

Sessualità "diversamente" etero. Un’indagine empirica sui gay napoletani

Informazioni tesi

  Autore: Daiana Capasso
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Fabio Corbisiero
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 42

Il lavoro svolto in questa tesi è suddiviso in tre capitoli: nel primo spiegherò come la concezione dell’omosessualità sia cambiata nel tempo e come sia entrata a far parte degli studi sociologici in quanto minaccia per la società, illustrerò le varie scuole e le varie teorie sociologiche che si sono occupate dell’omosessualità e che si sono succedute nel tempo. Il secondo capitolo si incentra precisamente sulla sessualità gay e i vari aspetti che la compongono, sia per quanto riguarda la dichiarazione personale che sociale del proprio orientamento sessuale, ovvero il processo di coming out, inoltre analizzerò le differenti pratiche e relazioni dei gay, i luoghi in cui tali pratiche avvengono e i rischi connessi alle pratiche sessuali non protette. Il terzo capitolo introduce un'analisi dei risultati rilevati da un'indagine empirica che ho personalmente condotto a Napoli, in collaborazione con una ricerca sugli stili di vita e sui comportamenti sessuali della popolazione LGBTQIE (Mind the social gap) in collaborazione con Arcigay Napoli, questa indagine ha riguardato un campione di dieci gay a cui sono stati somministrati dieci questionari per conoscere la loro vita e le loro abitudini; soffermandomi in particolar modo su due aspetti che li riguardano, in primo luogo sulla loro età anagrafica, sul loro lavoro e sul processo del coming out che ha riguardato tutti i gay appartenenti al campione preso in esame; in secondo luogo mi soffermerò sulla percezione dei rischi collegati alla sessualità e sull’utilizzo del preservativo confrontando i risultati con un campione di eterosessuali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Cosa sappiamo, al di là degli stereotipi, degli uomini e delle donne che amano persone dello stesso sesso? Rispondere a questa domanda è un compito alquanto difficile, considerando che il divario fra quanto diciamo ogni giorno sugli omosessuali e quanto sappiamo di loro è molto ampio, e visto che i sociologi, gli psicologi, e gli antropologi italiani hanno finora condotto poche ricerche importanti in questo campo. La causa principale di questa carenza è dovuta alle visioni e alle credenze del mondo degli studiosi del passato che, per lungo tempo, hanno ignorato l'omosessualità, evitando volontariamente di accertarsi dell'esistenza di uomini e donne che amavano persone dello stesso sesso e nel caso in cui li trovavano si rifiutavano di informare la comunità scientifica della loro scoperta. Il motivo per il quale avevano deciso di non affrontare questo tipo di studi era perché secondo loro non producevano nulla, anzi costituivano solo un “affronto alla natura”(Read 1984), infatti tra l'800 e i primi anni del 900, medici e psichiatri di tutto il mondo consideravano ancora l'omosessualità una condizione “distorta” del comportamento umano e come tale veniva inserita nell'elenco dei disturbi “psico-sessuali” e quindi andava curata. Soltanto nel secondo dopoguerra in particolar modo nell'ultimo trentennio in alcuni paesi occidentali si sono evidenziate le prime riflessioni sociologiche sull'omosessualità, tranne che nel nostro paese, dove tali temi continuano ancora oggi ad essere evitati poiché suscitano disagio e imbarazzo, oltretutto negli studi Italiani è sempre prevalso il binarismo Uomo-Donna (Saraceno 2003). Il termine omosessuale è stato coniato nel 1869 per identificare coloro che amano persone dello stesso sesso e proprio a proposito dell'omosessualità si

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

omosessualità
contraccezione
preservativo
coming out
lgbt
queer theories

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi