Skip to content

L'Oriente è Green - Politiche di sviluppo sostenibile e Green Economy in Cina

Informazioni tesi

  Autore: Giacomo Onorati
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Studi dell'Africa e dell'Asia
  Relatore: Axel Berkofsky
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 133

La Cina condivide due curiosi primati, quello dell'inquinamento, imputabile ad un settore industriale fortemente energivoro legato al consumo di carbone, ma anche quello degli investimenti a sostegno delle energie rinnovabili e dell'industria verde: nel 2009 la componente verde nei pacchetti di stimolo all'economia stanziati da Pechino ammontavano a quasi il doppio del Green New Deal approvato dall'amministrazione democratica statunitense. Attraverso massicci piani d'investimenti pubblici e la riorganizzazione di un sistema produttivo ancora segnato da inefficienza e da diseguaglianze regionali, la Cina ha saputo inserirsi in testa al settore della Green Economy, approfittando dell'accresciuta domanda internazionale per sistemi di generazione energetica a basse emissioni, conseguente agli impegni che i governi di numerosi Paesi hanno assunto con la sottoscrizione del Protocollo di Kyoto. Pechino ha saputo coniugare rivoluzione verde ed internazionalizzazione degli investimenti, permettendo ad imprese cinesi d'imporsi tra i leader nella fabbricazione di pannelli solari, di impianti eolici e di veicoli ad alimentazione elettrica. La nuova industria verde cinese si espande anche nelle economie avanzate, attraverso operazioni di tipo greenfield o M&A (Mergers and Acquisitions) finalizzate all'esplorazione di nuovi mercati (market seeking), in particolare nel settore della generazione energetica da fonti rinnovabili. Partendo da un'impostazione geoeconomica allo studio delle risorse sono interamente naturali, l'obiettivo del lavoro di tesi è indagare l'influenza delle tematiche ambientali sulla strategia di sviluppo perseguita dalla Repubblica Popolare. A tal proposito si è reso necessario un approccio multidisciplinare che permettesse di prendere in esame sia la dimensione interna al contesto cinese (sistema normativo, programmazione economica), sia quella internazionale (diplomazia ambientale, mercato della Green Economy).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Politiche di sviluppo sostenibile e Green Economy in Cina 9 Introduzione Luglio 2010 Intervenuto all'Eco-Forum di Guyang, in Cina, Tony Blair tenne un discorso dai toni entusiastici: «Le città e i villaggi cinesi sono i leader mondiali nella lotta al cambiamento climatico.[...] Le città ci- nesi ci stanno mostrando il cammino. Ed in tutto il mondo, da Londra alla California, c'è una quantità immensa di impegno ed azione […]» (Blair, 2010) Fino a non molti anni fa, le parole dell'ex premier britannico avreb- bero destato non poco stupore, entrando in collisione con il radicato immaginario collettivo riguardo alla vita nelle megalopoli asiatiche: l'aria appesantita dallo smog, la gente che si ripara dalle polveri con l'ausilio di mascherine, i corsi d'acqua inquinati; nel discorso di Blair queste fotografie sembrano appartenere ad un pa ssato lontano e, non a torto, si potrebbe sospettare che l'ex primo ministro fosse sempli- cemente generoso di complimenti nei confronti dei suoi ospiti. Eppure, gli oltre 170 miliardi di eu ro che nel 2009 sono stati desti- nati all'implementazione di misure verdi, ci dimostrano non solo che la rivoluzione ecologica ha trovato terreno fertile nella Repubblica Popolare, ma che proprio Pechino ne è il più convinto finanziatore pubblico (Wuppertal Institute, 2009), pur mantenendo paradossalmen- te l'infelice primato nell'emissione di gas serra , con il 16,38% del totale mondiale nel 2005 (World Resources Institute, 2012). All'Oriente Rosso, inneggiato nei canti e nei film di propaganda del secolo scorso, ecco quindi affiancarsi l'immagine di un Oriente Ver- de, una realtà economica in rapida espansione pronta a cogliere i van- taggi del cambiamento e che si prospetta come la più competitiva a

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi