Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Diaspora Cinese nel Sud-Est Asiatico

Il termine Diaspora deriva dal greco e significa “dispersione”. Comunemente con questa parola si intende letteralmente lo “spostamento di popolazioni dal paese d'origine ad un altro” o l' “abbandono della terra natale da parte di un popolo che si disperde in varie parti del mondo”. Questo termine è stato usato per indicare la Diaspora degli ebrei nel 70 d. C. o la Diaspora nera, mentre per quanto riguarda la Diaspora Cinese nel mondo gli studiosi si dividono fra chi definirebbe il fenomeno come Immigrazione in quanto, a differenza degli ebrei, i cinesi hanno una madrepatria e non sono stati obbligati ad uscire dal paese, né sono stati soggetti alla tratta degli schiavi ed inoltre esistono grandi differenze fra di loro dal punto di vista linguistico, religioso, letterario ed economico, e chi la definisce Diaspora per in gran numero di individui coinvolti.
Oggi gli studi sulla Diaspora Cinese sono perpetrati da geografi, etnologi ed antropologi secondo una nuova prospettiva “culturalista” che mira ad analizzare come siano nate e poi sviluppate le comunità di immigrati sia dal punto di vista dell'integrazione nei paesi ospitanti attraverso l'analisi di parametri culturali, sia considerando l'influenza che queste comunità hanno sulla realtà locale del paese d'approdo.
Nella mia prova finale ho analizzato il fenomeno della Diaspora Cinese nel Sud-est Asiatico sposando questo metodo, ispirato all'approccio “culturalista” che lo storico Benedict Anderson utilizza nel libro “Comunità Immaginate”, nel quale egli spiega come le comunità siano, appunto, immaginate perché legate da uno “spirito ed un'origine comune” che sfocia poi nel nazionalismo e nell'idea di un' identità condivisa da tutti i suoi componenti, seppur non vi sia la possibilità di conoscersi tutti personalmente. Questo è un metodo che, a mio parere, è adatto al caso della Diaspora nel Sud-est asiatico per numerosi aspetti, fra cui quello economico, politico e culturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Con il termine Diaspora si intende letteralmente “spostamento di popolazioni dal paese d'origine ad un altro” (Johnston, 2000) o “abbandono della terra natale da parte di un popolo che si disperde in varie parti del mondo” (Mitchell, 1997). Diaspora deriva dal greco διασπορά, “dispersione” e dalla parola “disseminare” che inizialmente veniva utilizzata per indicare “chi vive tra gente di religione diversa dalla sua” (Cortelazzo, Zolli, 1985, s.v. Diaspora) 1 . Nell'Atlante della Migrazione a Bergamo: La Diaspora Cinese, Emanuela Casti scrive: L'idea di diaspora evoca un territorio d'origine, focolare di una cultura a partire dalla quale, e per effetto di una dispersione, si è determinata la costruzione di un insieme di comunità distanti l'una dall'altra. Inizialmente questo termine designava l'esperienza ebraica a seguito della conquista della Palestina da parte dell'Impero Romano e la distruzione di Gerusalemme nel 70 d. C (Keller, 1971). La parola Diaspora oggi viene utilizzata in modo più ampio per descrivere fenomeni lontani da quello degli ebrei di Palestina, come, ad esempio, la “Black Diaspora” che fu conseguenza della tratta degli schiavi dall'Africa o la “Diaspora Cinese” che approfondirò in questo elaborato. Sono state analizzate diverse forme del fenomeno migratorio diasporico: esso può interessare rifugiati, lavoratori e commercianti; i flussi possono avere carattere imperialista o culturale (Cohen, 1997). Sono molti gli elementi teorici che condizionano l'analisi del flusso migratorio e molte sono anche le conseguenze socio-culturali di tali flussi. Per comprendere il fenomeno della Diaspora bisogna in primo luogo definire i concetti di Migrazione e Immigrazione. 1 Da Casti E., Bernini G. “Atlante dell'immigrazione a Bergamo: la Diaspora Cinese” 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Vanessa Baselli Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2950 click dal 14/03/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.