Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Oltre il lineare: la letteratura elettronica

Un'analisi approfondita della nascita della letteratura elettronica in Italia, dalle sue origini ai giorni nostri e della sua evoluzione nel contesto di ricerca europeo sulla narrativa combinatoria.
La letteratura digitale, ebook e narrativa ipertestuale.
Questo lavoro è volto ad approfondire il tema della letteratura elettronica con lo scopo di individuarne i legami con la letteratura postmoderna e in particolare con l'opera dello scrittore e saggista Italo Calvino. Le teorie sulla narrativa combinatoria che egli sviluppò con entusiasmo sono infatti un inevitabile punto di partenza per molti degli scrittori che si sono dedicati a questo nuovo genere di composizioni. Credo fermamente che l'utilizzo del computer come mezzo per la produzione scritta abbia un grande potenziale di resa artistica e letteraria, e che il lavoro di associazioni come la Electronic Literature Organization sia di notevole importanza per la diffusione di nuove idee e nuove tecniche di scrittura. È stata ormai dimenticata "Ra-Dio", l'opera ipertestuale di Lorenzo Miglioli pubblicata vent'anni fa: anticipatore dell'estetica cannibale, il giovane scrittore partecipò al convegno "Ricercare" del 1993, organizzato da Nanni Balestrini e Renato Barilli. Il pubblico letterario non era però ancora pronto ad accoglierlo: è importante che lavori di questo tipo trovino il loro spazio all'interno della critica letteraria e vengano considerati a tutti gli effetti parte del nostro patrimonio artistico e culturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Milano, Marzo 2012 Questo lavoro è volto ad approfondire il tema della letteratura elettronica con lo scopo di individuarne i legami con la letteratura postmoderna e in particolare con l'opera dello scrittore e saggista Italo Calvino. Le teorie sulla narrativa combinatoria che egli sviluppò con entusiasmo sono infatti un inevitabile punto di partenza per molti degli scrittori che si sono dedicati a questo nuovo genere di composizioni. Credo fermamente che l'utilizzo del computer come mezzo per la produzione scritta abbia un grande potenziale di resa artistica e letteraria, e che il lavoro di associazioni come la Electronic Literature Organization sia di notevole importanza per la diffusione di nuove idee e nuove tecniche di scrittura. È stata ormai dimenticata “Ra-Dio”, l'opera ipertestuale di Lorenzo Miglioli pubblicata vent'anni fa: anticipatore dell'estetica cannibale, il giovane scrittore partecipò al convegno “Ricercare” del 1993, organizzato da Nanni Balestrini e Renato Barilli. Il pubblico letterario non era però ancora pronto ad accoglierlo: è importante che lavori di questo tipo trovino il loro spazio all'interno della critica letteraria e vengano considerati a tutti gli effetti parte del nostro patrimonio artistico e culturale. Caterina Vafiadis

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Caterina Vafiadis Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2557 click dal 12/04/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.