Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La percezione sociale della pedofilia: una web survey

Quante persone sono realmente informate sul tema della pedofilia? Quanta attenzione è rivolta a questo fenomeno? E a partire da quando è diventato reale l’interesse dell’opinione pubblica riguardo gli abusi sessuali sui minori?
Queste sono le domande che hanno ispirato il presente lavoro, e alle quali, in parte, si è cercato di dare una risposta.
Il sesso con i minori è uno dei maggiori tabù sociali e culturali dell’umanità; parlare di pedofilia fa paura, crea incertezze e timore, perché porta alla luce scenari e situazioni talmente atipiche e sconvolgenti da screditare la bontà e il valore del genere umano.
La pedofilia, per la sua natura omissiva e omertosa, è stata per molto tempo negata e minimizzata; il sesso con i minori è considerato un tema scottante e per tale motivo è rimasto a lungo fuori dai dibattiti pubblici, come se non si volesse credere alla sua reale esistenza e diffusione.
Come succede per molti fenomeni sociali, solo dopo essere avvenuta la tragedia ci si è iniziati a chiedere quanto fosse diffuso il fenomeno e quali fossero le sue caratteristiche e sfaccettature. E indagando si è giunti a scoprire una vera e propria community di pedofili in tutto il mondo, estremamente fitta, organizzata e transnazionale.
La rete internet e la globalizzazione hanno fatto sì che il sesso con i minori non restasse più un fenomeno nascosto e rintracciabile solo in determinate realtà; la globalizzazione della perversione ha reso il sesso con i minori una forma di merce, acquistabile e vendibile, grazie alla quale organizzazioni criminali, ma anche pedofili isolati, si arricchiscono a discapito di giovani vittime.
Il fenomeno negli ultimi anni è diventato un vero e proprio allarme sociale; sono state adottate diverse misure di tutela e protezione dei minori e sono nate molte associazioni e organizzazioni che si occupano di contrastare la pedofilia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Quante persone sono realmente informate sul tema della pedofilia? Quanta attenzione è rivolta a questo fenomeno? E a partire da quando è diventato reale l’interesse dell’opinione pubblica riguardo gli abusi sessuali sui minori? Queste sono le domande che hanno ispirato il presente lavoro, e alle quali, in parte, si è cercato di dare una risposta. Il sesso con i minori è uno dei maggiori tabù sociali e culturali dell’umanità; parlare di pedofilia fa paura, crea incertezze e timore, perché porta alla luce scenari e situazioni talmente atipiche e sconvolgenti da screditare la bontà e il valore del genere umano. La pedofilia, per la sua natura omissiva e omertosa, è stata per molto tempo negata e minimizzata; il sesso con i minori è considerato un tema scottante e per tale motivo è rimasto a lungo fuori dai dibattiti pubblici, come se non si volesse credere alla sua reale esistenza e diffusione. Come succede per molti fenomeni sociali, solo dopo essere avvenuta la tragedia ci si è iniziati a chiedere quanto fosse diffuso il fenomeno e quali fossero le sue caratteristiche e sfaccettature. E indagando si è giunti a scoprire una vera e propria community di pedofili in tutto il mondo, estremamente fitta, organizzata e transnazionale. La rete internet e la globalizzazione hanno fatto sì che il sesso con i minori non restasse più un fenomeno nascosto e rintracciabile solo in determinate realtà; la globalizzazione della perversione ha reso il sesso con i minori una forma di merce, acquistabile e vendibile, grazie alla quale organizzazioni criminali, ma anche pedofili isolati, si arricchiscono a discapito di giovani vittime. Il fenomeno negli ultimi anni è diventato un vero e proprio allarme sociale; sono state adottate diverse misure di tutela e protezione dei minori e sono nate molte associazioni e organizzazioni che si occupano di contrastare la pedofilia. Questa tesi nasce con l’obiettivo di indagare e analizzare il fenomeno degli abusi sessuali sui minori da vari punti di vista.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ilaria Bellano Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1462 click dal 19/04/2013.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.