Skip to content

Donne e media: analisi della situazione occupazionale nel Friuli-Venezia Giulia

Informazioni tesi

  Autore: Aida Avdic
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Roberto Toffolutti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

Questo lavoro prende in parte spunto da una tesina realizzata per il corso di Teorie e tecniche del commercio elettronico, tenuto dal prof. Fragiacomo, e dedicata agli acquisti on-line di prodotti per la cura del corpo e di cosmetici. Articoli che per lo più sono pensati per le donne. Dopo aver indagato gli effetti della comunicazione sul genere femminile, per il mio ultimo lavoro universitario ho pensato invece di capire quale ruolo avessero le donne nel mondo della comunicazione. Quante sono? Cosa fanno? Hanno ruoli di responsabilità? Queste non sono domande retoriche. Da giovane donna interessata a trovare in futuro una occupazione in questo contesto mi è sembrato infatti quanto mai opportuno monitorare la situazione anche per capire quali reali opportunità possa offrire il mercato a chi ha studiato Comunicazione. Sono diverse le strade che si possono aprire alla fine del percorso di studio universitario. La comunicazione inoltre è contraddistinta spesso da figure professionali che non sono definite al 100 per cento. Attraverso questo lavoro cerco di fare chiarezza, in primis per me stessa, sui diversi ambiti della comunicazione. In particolare mi sono concentrata sul giornalismo, sulle relazioni pubbliche e sulla pubblicità. Per attribuire un limite alla mia indagine ho scelto il territorio regionale confrontandomi in questo modo con realtà editoriali e società di comunicazione che sono alla mia portata. Alcune domande sono alla base del mio lavoro: è vero che gli uomini continuano a essere in netta maggioranza? è vero che nel mondo della comunicazione le donne continuano ad avere un ruolo marginale? se la risposta a queste prime due domande è affermativa, quali sono le ragioni per cui le donne fanno ancora tanta fatica a raggiungere ruoli apicali?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 2. STORIA DELL’EMANCIPAZIONE FEMMINILE 2.1 Le tappe principali in Italia Secondo Giovanna Zincone, Professore ordinario di Sociologia Politica presso l’Università di Torino per emancipazione si intende “il processo grazie al quale alle donne non è più applicato il trattamento giuridico riservato ai soggetti incapaci. Il termine indica quel mutamento di condizioni per cui, sulle sfere di attività consentite alle donne, non pesano più forti interdizioni legali e sociali” 1 . Si tratta di un processo molto lungo e complesso che è stato studiato sia dal punto di vista storico che sociologico. Il termine emancipazione viene dal latino e significa affrancamento della schiavitù 2 . Per il termine schiavitù abbiamo due interpretazioni: in senso lato e indefinito si intende qualcuno schiavo di qualcosa, per esempio di un vizio o del consumismo; in senso stretto si intende invece la riduzione di un essere umano in una condizione di asservimento materiale o psicologico 3 Secondo gli studiosi l’emancipazione femminile (o Questione femminile) rappresenta quel fenomeno di evoluzione del ruolo della donna nella società occidentale, che appare, all’inizio timidamente, in Europa alla fine del XVIII secolo e che porta a una vera e propria rivoluzione, a una trasformazione dei valori considerati “tradizionali”. Si impongono nuove definizioni dei ruoli delle donne con conseguenze dirette nella sfera pubblica e in quella privata. Un processo che gli storici tendono a suddividere in due periodi: il primo (che va circa dal 1790 al 1920) è contraddistinto dalla appropriazione di ambiti pubblici fino a quel momento preclusi alle donne (la questione del voto femminile, l’istruzione di livello 1 Cit. Treccani - http://www.treccani.it/enciclopedia/emancipazione- femminile_(Enciclopedia_delle_Scienze_Sociali)/ 2 Lat.emancipatio, onis (s.f) ; Castiglioni-Mariotti, Vocabolario della lingua latina,3.a edizione Loescher,Roma,Anno 2006 3 Corrire della sera.it URL:http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/S/schiavitu.shtml

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi