Skip to content

Strutture formali e strutture tematiche nel ''Passé simple'' di Driss Chraibi

Informazioni tesi

  Autore: Saida Touali
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Marco Modenesi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

Nel momento in cui, il Marocco, in quanto paese colonizzato, ha bisogno di scrittori che sostengano il proprio paese scrivendo opere che sottolineino le qualità della propria società, per dare forza alla popolazione per reagire alla difficile situazione, Driss Chraïbi fa una scelta che farà discutere molto: pubblica nel 1954 "Le passé simple", un romanzo in cui attacca pesantemente la società marocchina. Attraverso la rivolta di un giovane contro il padre, l’autore critica fortemente la società marocchina: denuncia l’ipocrisia della popolazione in particolare nella pratica dell’Islam, la condizione di sottomissione della donna, l’immobilismo e la violenza all’interno della tradizionale famiglia patriarcale.
L’effetto che provoca la pubblicazione del romanzo è duplice: in Francia il libro ha un gran successo, in Marocco, invece, l’opera dà origine ad un dibattito acceso; in particolare sarà molto criticata dai nazionalisti; a causa della polemica che il romanzo ha generato, tutte le opere di Driss Chraïbi saranno proibite fino al 1984.
L’obiettivo che si prefigge questo elaborato è lo studio delle strutture narrative del testo.
Lo strumento principale che ho utilizzato è il romanzo stesso. Infatti, l’opera è piena di spunti per l’obiettivo che mi sono prefissata; Driss Chraïbi ne "Le passé simple" è molto diretto e, usando anche la tecnica della frammentazione narrativa, ovvero inserendo storielle paralellele, ci dà una visione d’insieme della società e della mentalità della gente.
Nel primo capitolo, ho ripercorso la vita e le opere di Driss Chraïbi. Partendo dalla famiglia e dai primi anni di vita, mi sono soffermata in particolare sulle prime opere che hanno avuto particolare successo. In seguito ho preso in esame le numerose opere successive di cui ho fatto un breve riassunto e un’analisi dei principali temi trattati: si potrà notare la grande varietà degli argomenti esposti nei suoi romanzi.
Nel secondo capitolo si portà trovare una trama dettagliata del romanzo. Nel terzo capitolo, ho analizzato i personaggi principali dell’opera. Sono partita dalla figura paterna di Haj Fatmi Ferdi e del protagonista-narratore Driss Ferdi; in seguito ho esaminato i fratelli, la madre e gli amici del protagonista.
Nel quarto capitolo ho analizzato le strutture temporali e spaziali del romanzo. Per quanto riguarda il tempo, ho seguito in parte l’analisi di Gerard Genette: egli esamina le categorie del tempo analizzando la durata, l’ordine e la frequenza. Per quanto riguarda lo spazio mi sono soffermata sulle descrizioni dello spazio esterno e interno; in particolare ho analizzato il rapporto che ha il narratore con lo spazio che lo circonda.
Nel quinto capitolo ho preso in esame i principali temi trattati nel romanzo. Il primo tema che ho analizzato è quello della colonizazzione: ho approfondito il rapporto che esisteva tra la popolazione marocchina e i francesi colonizzatori. Il secondo tema che ho proposto è quello del conflitto interiore tra la cultura orientale e quella occidentale; il romanzo infatti tocca il tema del problema dell’identità dell’individuo educato in una società divisa tra due culture. Il terzo tema proposto è quello della rivolta; è il tema principale del romanzo, in quanto è attraverso la ribellione di un giovane ragazzo all’autorità paterna, che viene costruita l’intera critica alla società costruita dall’autore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 LA VITA E LE OPERE DI DRISS CHRAїBI 1.1 LA FAMIGLIA, I PRIMI ANNI DI VITA E LA PARTENZA PER LA FRANCIA Driss Chraїbi nasce in una ricca famiglia borghese il 15 luglio 1926 a El Jadida, città che veniva chiamata Mazagan all’età del protettorato francese. All’inizio del XIX secolo, infatti, la Francia si mostra intenzionata a colonizzare il Marocco per la sua interessante posizione strategica e, nel 1912, riesce a occupare praticamente tutto il territorio marocchino. Nel 1926, gli abitanti della regione del Rif, zona del nord del Marocco, si ribellano, ma vengono costretti alla resa dalle truppe francesi. Solo dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1956, grazie al sultano Mohammed V e al Partito Indipendentista, il Marocco ottiene l’indipendenza. Il padre di Driss Chraibi, rimasto orfano a 12 anni, era un commerciante di tè mentre la madre era una casalinga analfabeta cresciuta in una famiglia di teologi e filosofi. Dopo aver frequentato la scuola coranica, Driss Chraїbi, viene iscritto in una scuola privata a Rabat e, in seguito, prosegue i suoi studi al liceo francese Lyautey di Casablanca dove studia la letteratura araba e quella francese. All’età di 19 anni, nel 1945, si trasferisce a Parigi e si iscrive alla Facoltà di Ingegneria chimica. Diventa ingegnere chimico nel 1951. E’ in questo periodo che decide di rifiutare l’aiuto economico che gli offre il padre per proseguire gli studi in Francia: questa scelta viene spesso vista come un modo per allontanarsi dalla famiglia e, in generale, dalle sue origini. La morte del padre qualche tempo dopo è, però, per lui un’esperienza straziante: decide allora di non accettare l’eredità della famiglia che lascia alla madre e ai fratelli. Intanto, in Francia comincia a lavorare in un laboratorio chimico da cui venne cacciato per aver fatto delle analisi che non gli erano state richieste; quindi, per mantenersi è costretto a svolgere svariati lavori tra cui il fotografo ambulante, il portiere notturno in un hotel, il camionista, l’assicuratore e l’insegnante d’arabo. In 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

driss
chraibi
passè
simple
driss ferdi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi