Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Contaminazioni musicali e culturali del Nord Africa (Numidia)

L’evoluzione musicale umana è stata caratterizzata dall’uso di utensili per esprimere l’essenza della propria esistenza dando al suono emesso da questi mezzi un’anima,soprattutto possiamo notare come l’uomo è stato accompagnato nel corso del tempo da continui cambiamenti sociali, naturali e linguistici, nei quali la musica non è stata altro che una sintesi delle aspettative, delle imposizioni e degli umori che l’uomo desiderava o viveva nella propria esistenza. La musica viene ritualizzata, creando contatti con le divinità, associando al discorso musicale le regole della comunicazione (chiamata- risposta) e della divisione dei ruoli sociali.
Definendo regole, mutamenti, strumenti da uno spontaneo sfogo espressivo si sviluppa la musica nel senso più artistico del termine, ossia calcolando le proporzioni, l’eleganza, la presentazione dei generi espressivi più ricordati dai musicisti-viaggiatori o dagli esecutori. Lo scopo di questo percorso tematico è quello di poter ripercorrere e contenere il fenomeno evolutivo (dai popoli di natura, ai Tuareg e ai Berberi) culturale (dalla tradizione orale alla notazione musicale) e le influenze (dal colonialismo Romano, Turco, Bizantino all’invasione Araba) di uno dei luoghi che come tante altre zone del mondo è stato protagonista della crescita del suo pensiero musicale: il Nord Africa chiamata Numidia.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Introduzione L’evoluzione musicale umana è stata caratterizzata dall’uso di utensili per esprimere l’essenza della propria esistenza dando al suono emesso da questi mezzi un’anima,soprattutto possiamo notare come l’uomo è stato accompagnato nel corso del tempo da continui cambiamenti sociali, naturali e linguistici, nei quali la musica non è stata altro che una sintesi delle aspettative, delle imposizioni e degli umori che l’uomo desiderava o viveva nella propria esistenza. La musica viene ritualizzata, creando contatti con le divinità, associando al discorso musicale le regole della comunicazione (chiamata- risposta) e della divisione dei ruoli sociali. Definendo regole, mutamenti, strumenti da uno spontaneo sfogo espressivo si sviluppa la musica nel senso più artistico del termine, ossia calcolando le proporzioni, l’eleganza, la presentazione dei generi espressivi più ricordati dai musicisti-viaggiatori o dagli esecutori. Lo scopo di questo percorso tematico è quello di poter ripercorrere e contenere il fenomeno evolutivo (dai popoli di natura, ai Tuareg e ai Berberi) culturale (dalla tradizione orale alla notazione musicale) e le influenze (dal colonialismo Romano, Turco, Bizantino all’invasione Araba) di uno dei luoghi che come tante altre zone del mondo è stato protagonista della crescita del suo pensiero musicale: il Nord Africa chiamata Numidia.

Laurea liv.I

Facoltà: Corso Triennale di Percussioni

Autore: Abderzak Allal Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 354 click dal 15/10/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.