Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La BCE nell'Eurosistema

Partendo dalle tappe attraverso le quali si è arrivati alla formazione della Banca Centrale Europea, si è passati ad analizzare gli organi decisionali della Banca stessa, Consiglio Direttivo e Comitato Esecutivo; per poi giungere alle risposte di questa istituzione centrale europea alla crisi iniziata nel 2007 che perdura sino ai giorni nostri.

Mostra/Nascondi contenuto.
pag. 3 Introduzione La nascita della Banca Centrale Europa ha alle sue spalle un percorso articolato in molte fasi e con diversi protagonisti responsabili delle diverse tappe, nonché diversi problemi che si dovettero affrontare per raggiungere gli obbiettivi prefissati, con la presenza di alcuni insuccessi, a volte superati egregiamente altre no. Nei capitoli successivi verranno evidenziate le fasi principali del cammino che portò all’istituzione della BCE, per poi passare a descrivere ed analizzare il ruolo ed i poteri che le sono stati conferiti in seguito al Trattato di Maastricht. Analizzeremo successivamente le differenze che intercorrono fra la Banca Centrale Europea e le Banche Nazionali degli Stati membri dell’Unione Europea che hanno adottato l’euro come loro moneta; la BCE insieme alle Banche Nazionali degli Stati membri (i quali hanno adottato l’euro come moneta) costituiscono l’Eurosistema che va distinto dal SEBC, il quale è formato dalla BCE e dalle Banche Nazionali degli stati membri (la maggior parte dei quali hanno adottato l’euro come moneta, mentre altri hanno optato per il mantenimento di quella attualmente in circolazione). La strada percorsa verso la formazione della BCE è caratterizzata da diversi avvenimenti che hanno portato al raggiungimento dell’obbiettivo finale che ci si era prefissati di raggiungere, ovvero l’adozione di una moneta unica per i paesi membri della Comunità Economica Europea, nonché la fondazione di una banca centrale per la gestione di tale moneta unica. Dopo aver illustrato il panorama che delinea le tappe antecedenti la BCE è doveroso fare un passo avanti e passare ad effettuare un’analisi più dettagliata di questa nuova istituzione centrale, in merito alla sua organizzazione; in particolare ci dedicheremo alla descrizione dei suoi organi decisionali, questi organi verranno descritti sia dal punto di vista della loro struttura che per quanto concerne funzioni e poteri a loro conferiti. Un aspetto di rilevante importanza che verrà trattato in questo elaborato riguarda la Politica Monetaria introdotta dalla BCE; si analizzeranno poi altri poteri e funzioni che deve svolgere questa istituzione. Per rendere questo lavoro completo, tratteremo un argomento molto attuale che da qualche anno a questa parte è sulle pagine di molti quotidiani e riviste di settore, pertanto conosciuto da una fetta numerosa della popolazione mondiale. Il tema precedentemente accennato è relativo alle risposte della BCE in merito alla recente crisi di questi ultimi anni iniziata nel 2007 e giunta sino ai giorni nostri. Tale argomento verrà esaminato alla luce del ruolo delle BCE quale “prestatore di ultima istanza”, e per quanto riguarda gli interventi relativi alla politica monetaria adottata dalla stessa.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Bentivoglio Contatta »

Composta da 41 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2190 click dal 22/10/2013.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.