Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Genitori adottivi: il tempo dell'attesa e il tempo dell'incontro

Questa tesi ha come oggetto di studio l'adozione internazionale, in particolare, come la coppia vive il periodo che precede l'arrivo del bambino e quello successivo.
Ho seguito tre percorsi di ricerca. In primis ho contattato l'Associazione Ariete, ente autorizzato che mi ha permesso di avere accesso ai dati delle coppie che hanno adottato tra il 2008 e il 2010. Dati che ho confrontato con quelli della Commissione per le Adozioni Internazionali, potendo così avere una fotografia del fenomeno. Contemporaneamente ho svolto un lavoro di ricerca, nella letteratura esistente sul tema, sui vari aspetti dell'adozione internazionale come la regolamentazione legislativa, le motivazioni che spingono i coniugi a fare richiesta di adozione, l'abbandono vissuto dal minore, l'inserimento del bambino nella famiglia "allargata" e nei diversi contesti esterni, l'accettazione e la cura della diversità.
Invece, il secondo percorso di ricerca consiste in quattro interviste, svolte attraverso l'approccio cognitivo costruttivista, a quattro coppie adottive per comprendere cosa i coniugi hanno fatto, pensato e sentito prima dell'incontro con il loro bambino e durante quel momento.
Infine ho analizzato il ruolo del Servizio Sociale nel percorso adottivo facendo tesoro dell'esperienza di tirocinio presso il Consultorio familiare di Capua.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 INTRODUZIONE. Questa tesi a carattere sperimentale nasce dall’interesse per il fenomeno dell’adozione internazionale sollecitata, in parte, perchØ ho vissuto l’esperienza di due cuginetti adottati, provenienti dalla Russia, e, per altri versi, dal desiderio di esplorare e comprendere le emozioni che porta con sØ questo evento. L’elaborato focalizza l’attenzione su come la coppia vive questa esperienza, da ciò il titolo: “ Genitori adottivi: il tempo dell’attesa e il tempo dell’incontro”. In apertura ho posto due testi che, secondo la mia opinione, fanno comprendere a pieno il significato dell’adozione. L’adozione è uno scambio reciproco di amore, amore che si consolida nel tempo. Non è la coppia che sceglie il bambino ma è quest’ultimo che adotta i suoi genitori e devono essere loro a curare il suo “cuore malato”. L’elaborato è strutturato in quattro capitoli. Nel primo capitolo vengono esaminati, attraverso un breve excursus sul sistema legislativo italiano, le modalità con cui deve avvenire un’adozione internazionale e sono riportati i dati della Commissione per le Adozioni Internazionali, al fine di delineare la portata del fenomeno a livello nazionale. Un paragrafo è stato poi dedicato ai dati ricavati dalla documentazione fornita dall’Associazione Ariete, ente autorizzato con sede a Napoli, che ha permesso l’accesso ai fascicoli e all’archivio dell’associazione. Ciò ha reso possibile la elaborazione di alcuni confronti tra le caratteristiche presenti nelle coppie, che hanno fatto richiesta di adozione a livello nazionale, con le peculiarità di quelle dell’Associazione Ariete ( anni 2008-2010 ), consentendo delle comparazioni utili ai fini della validità del percorso di ricerca avviato sul fenomeno preso in esame.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Azzurra Donatiello Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2188 click dal 11/03/2014.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.