Skip to content

L'analisi microbiologica delle acque destinate al benessere dell'uomo: la diffusione di Legionella pneumophila nelle strutture dell'Emilia-Romagna

Informazioni tesi

  Autore: Vanessa Malagnini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Controllo di qualità dei prodotti per la salute
  Corso: Scienze e tecnologie farmaceutiche
  Relatore: Giovanna Angela Gentilomi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

L'acqua è sinonimo di vita e sostentamento, è l'habitat di molte specie animali e vegetali, e nella sua popolazione è annoverabile anche una grande quantità di microrganismi. Per questo motivo, quando si parla di acque destinate al benessere dell'uomo, l'analisi microbiologica della stessa risulta fondamentale per garantirne un'elevata qualità, qualsiasi sia il suo utilizzo.
Tra i microrganismi che è possibile trovare nelle strutture dedite al benessere, degno di nota è sicuramente Legionella, batterio ubiquitario che predilige habitat acquatici caldi e cresce negli ambienti naturali per poi arrivare a colonizzare ambienti idrici artificiali: agiscono come disseminatori del microrganismo impianti di climatizzazione e reti cittadine di distribuzione dell'acqua potabile, impianti idrici dei singoli edifici o appartamenti (soffioni delle docce, rubinetti), apparecchi sanitari, impianti di umidificazione e fontane.
Legionella causa polmonite ed ha la peculiarità di resistere in un range di temperature e di pH abbastanza ampi.

Durante il tirocinio ho analizzato acque provenienti da diverse stabilimenti termali, centri benessere e strutture sanitarie, ricercando in esse sia la carica batterica totale che la carica relativa a Legionella; per entrambe, l'analisi dei risultati ha mostrato almeno un campione al di sopra dei limiti previsti dalla legge, per tutte le tipologie di acque analizzate.
Per quanto riguarda le analisi nelle quali è stata ricercata Legionella pneumophila, nelle strutture termali e sanitarie sono stati riscontrati valori notevolmente al di sopra della soglia di 10.000 ufc/l, oltre la quale ci si può ritenere in presenza di una contaminazione importante, che prevede l'adozione di misure di bonifica immediate. Proprio in queste strutture, vi è una prevalenza di determinate categorie di soggetti particolarmente sensibili in cui la patologia si manifesta con un'incidenza elevatissima.

Dal confronto tra i dati raccolti con quelli relativi all'anno 2013, emerge un andamento dei risultati costante nel tempo; risulta interessante sottolineare che, in entrambi i casi, le acque provenienti da stabilimenti termali sono appartenenti al circuito idro-sanitario, sebbene le Linee Guida richiedano un autocontrollo incentrato principalmente sulle acque termali.
Si suggeriscono quindi delle azioni utili al fine di migliorare la prevenzione. Dall'osservazione dell'andamento della Legionella in Italia, si ritiene che i risultati raccolti siano applicabili ad un panorama maggiore e possano quindi essere spunto per un'analisi generale del rischio batteriologico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione L’acqua è da sempre considerata “inesauribile fonte di bellezza, benessere ed utilità”, ed anche ai giorni nostri se ne continuano a sfruttare le proprietà benefiche nei più diversi ambiti. In un panorama così descritto, l’analisi microbiologica delle acque destinate al benessere dell’uomo risulta fondamentale per far sì che queste esplichino i loro effetti benefici intrinseci, nel caso delle acque termali, o costituiscano ugualmente fonte di benessere e giovamento senza poter essere causa dello svilupparsi di patologie. Il controllo microbiologico può essere utile a valutare le reali condizioni igieniche delle acque, al fine di controllare che tutti i parametri risultino idonei e conformi ai limiti previsti per norma di legge, in relazione al tipo di acqua considerata. I controlli sulle acque prese in esame sono stati richiesti dai proprietari di strutture termali, turistico-recettive e sanitarie ai fini di monitorare l’andamento dei parametri microbiologici all’interno delle proprie attività. Vengono quindi definite le principali tipologie di acque destinate al benessere dell’uomo, nonché le acque che è possibile trovare in questi ambienti, deputati anch’essi al benessere della persona. Si effettuerà inoltre l’analisi di un batterio considerato un problema emergente di Sanità Pubblica, Legionella, e della sua insorgenza all’interno delle strutture dell’Emilia-Romagna.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi