Skip to content

Strategie di comunicazione nel settore calzaturiero: analisi di un caso aziendale

Informazioni tesi

  Autore: Nadia Trincherini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1993-94
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Giovanni Comboni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

1. Strategie di comunicazione

La comunicazione è un processo tramite il quale il messaggio viene trasmesso attraverso appositi canali da una fonte, l'impresa ad un pubblico. Le finalità ad esso riconducibili sono essenzialmente due: di tipo persuasivo, per incidere sulla volontà d'acquisto; di tipo informativo, per divulgare o dare conto dei risultati aziendali agli interlocutori sociali.
Possiamo individuare due tipologie di comunicazione: la comunicazione interna, che si svolge tra i soggetti appartenenti all'impresa; e la comunicazione esterna che si svolge tra l'impresa e i soggetti esterni ad essa, nel nostro caso consumatori e distributori. Noi, infatti, analizziamo la comunicazione esterna. Questa ha essenzialmente due obiettivi:
* il primo, nei confronti del consumatore, rappresentato dalla creazione e/o dal rafforzamento dell'immagine del prodotto, inducendo così un interesse sufficiente a stimolarne l'acquisto (politica di tipo PULL);
* il secondo, nei confronti del distributore, rappresentato dalla sua collaborazione al fine di spingere il prodotto. Sarà lui, cioè, che cercherà di diffondere il prodotto tra i suoi clienti, preferendolo a quello dei concorrenti, perchè consapevole del differenziale di qualità e dell'adeguata attività di comunicazione volta a sostenerlo (politica di tipo PUSH).

La rassegna teorica consente di comprendere che l'impresa, per il fatto stesso di esistere, di interagire con i suoi numerosi pubblici, comunica (Coda,1991), ossia trasmette e riceve informazioni al proprio interno e con l'esterno. Non si può pensare di gestire la comunicazione giorno per giorno, man mano che si presentano i problemi. Bisogna mettere a fuoco il complesso ruolo che la comunicazione svolge, o può svolgere, nel funzionamento dell'impresa. Tale ruolo è incentrato nella costruzione e valorizzazione dell'immagine, ma tutto ciò non si realizza spontaneamente, per forza naturale di cose. In realtà, è l'espressione di un orientamento strategico di fondo orientato al lungo periodo (Coda, 1991). Un OSF di questo tipo, si esplicita in una gestione globale delle molteplici attività comunicative, coerente nel fluire del tempo, volta a costruire e valorizzare un'immagine aziendale sempre più forte e attrattiva. Un OSF di lungo periodo è rivelato anche dal desiderio di stabilire un rapporto duraturo e di notevole spessore con il cliente, attento a curarne gli interessi e a non tradirne le aspettative. La comunicazione, per accreditare una valida identità, promette qualcosa e impegna l'impresa a mantenere la promessa non solo a breve, ma anche nel lungo termine. Essa deve comunque far fronte anche a esigenze immediate e contingenti di promozione delle vendite e di ottenimento di consensi, ''l'abilità'' sta nel combinarle e armonizzarle senza danneggiare l'immagine aziendale e promuovendone il continuo rafforzamento.

2. Analisi del settore calzaturiero

Il settore calzaturiero oscilla fra due opposte connotazioni entrambe parzialmente veritiere. La prima offre l'immagine di un settore tradizionale, in fase di avanzata maturità e, di conseguenza con ridotte prospettive di sviluppo e con scarsa attrattiva per le imprese più dinamiche. La seconda sottolinea l'elevata performance nazionale e internazionale dei produttori italiani, i quali godono di un'ottima immagine di qualità e moda per i loro prodotti. Di fronte ad un contrasto così netto, occorre allora individuare, attraverso una dettagliata analisi delle singole caratteristiche del settore, quale sfumatura intermedia corrisponda alla realtà attuale. Certamente il calzaturiero può essere contemplato tra i settori di tipo tradizionale, perché tale risulta per tipo di prodotto e per tecnologia impiegata.
Una caratteristica curiosa di questo settore è rappresentata dal fatto che le innovazioni tecnologiche relative a materiali e macchinari, che hanno interessato la storia industriale del settore calzaturiero, sono state sviluppate esternamente ad esso. Per le imprese operanti in questo settore, il vantaggio competitivo non si misura in termini di vantaggio tecnologico, bensì sulla base di una particolare capacità professionale, del design, dell'immagine creata tramite la pubblicità, oppure sulla base della possibilità di accedere in modo privilegiato (a condizioni più favorevoli o a prezzi inferiori) ad una risorsa.
Il settore calzaturiero, nelle varie fasi della sua storia ha potuto godere di tutta questa serie di situazioni. Inizialmente ha potuto usufruire di manodopera a prezzi inferiori rispetto ad altri paesi europei. In seguito ha basato la propria leadership mondiale sulla professionalità in termini di qualità delle lavorazioni e di design del prodotto acquisita negli anni precedenti. Inoltre godeva della possibilità di acquisire materie prime di eccellente qualità dal settore conciario, sviluppatosi in modo parallelo rispetto al calzaturiero, fino a divenire anch'esso leader mondiale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 1.Stato dell'arte La comunicazione è un processo tramite il quale il messaggio viene trasmesso attraverso appositi canali da una fonte, l'impresa ad un pubblico. Le finalità ad esso riconducibili sono essenzialmente due: di tipo persuasivo, per incidere sulla volontà d'acquisto; di tipo informativo, per divulgare o dare conto dei risultati aziendali agli interlocutori sociali. Possiamo individuare due tipologie di comunicazione: la comunicazione interna, che si svolge tra i soggetti appartenenti all'impresa; e la comunicazione esterna che si svolge tra l'impresa e i soggetti esterni ad essa, nel nostro caso consumatori e distributori. Noi, infatti, andremo ad analizzare la comunicazione esterna. Questa ha essenzialmente due obiettivi: * il primo, nei confronti del consumatore, rappresentato dalla creazione e/o dal rafforzamento dell'immagine del prodotto, inducendo così un interesse sufficiente a stimolarne l'acquisto (politica di tipo PULL); * il secondo, nei confronti del distributore, rappresentato dalla sua collaborazione al fine di spingere il prodotto. Sarà lui, cioè, che cercherà di diffondere il prodotto tra i suoi clienti, preferendolo a quello dei concorrenti, perchè consapevole del differenziale di qualità e dell'adeguata attività di comunicazione volta a sostenerlo (politica di tipo PUSH).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi