Zebrafish (Danio Rerio) come sistema modello dello studio dei vertebrati

In questo elaborato abbiamo effettuato degli esperimenti per vedere lo sviluppo embrionale di alcuni geni di Zebrafish.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. Introduzione L’embrione di Zetafish (Danio rerio) rappresenta un modello molto utile per la comprensione dello sviluppo embrionario dei vertebrati. Nel presente studio, a partire dall’embrione di Danio rerio, si cercherà di valutare l’importanza dei vari geni, le varie fasi di sviluppo nelle quali intervengono, il tempo ed il luogo della loro espressione. Già da una ibridazione in situ sarà possibile valutare il tempo nel corso del quale avviene l’espressione di alcuni geni e poi tramite la PCR si potranno amplificare alcune porzioni geniche e verificare se un gene è espresso o non espresso ad un certo stadio di sviluppo. L’embrione di Zebrafish(Danio Rerio) è particolarmente adeguato per lo svolgimento di queste osservazioni. “Infatti, questa specie resistente e di piccola taglia (4-5 cm) può essere allevata facilmente e possiede un ciclo vitale relativamente breve nell’ordine di tre mesi. Lo sviluppo è rapido (2-4 giorni) e nelle prime 24 ore gli embrioni sono trasparenti. Ciò permette di seguire in tempo reale i movimenti cellulari e le principali fasi dell’organogenesi. Inoltre grazie a mutagenesi indotte sperimentalmente (sostanze chimiche, radiazioni U.V .) seguite da incroci appropriati, è possibile ottenere numerose mutazioni a carico dello sviluppo che rendono possibile effettuare l’analisi genetica dei processi ontogenetici precoci. Unendo i vantaggi presentati da Drosophila (ciclo vitale breve e facilità di analisi della funzione di geni specifici) e dagli Anfibi (sviluppo esterno),il pesce Zebra è diventato nello spazio di qualche anno, grazie in particolare all’utilizzazione delle tecniche offerte dalla biologia molecolare, un modello dello sviluppo animale altrettanto utilizzato quanto altri modelli classici, come dimostra il

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Biotecnologiche

Autore: Michele Cernigliaro Contatta »

Composta da 21 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2674 click dal 30/05/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.