Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione delle offerte nel codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture

Codice degli Appalti pubblici. esame e valutazione delle offerte. commissione giudicatrice. formazione della commissione. apertura dei plichi e delle buste. esame delle offerte. formazione della graduatoria. aggiudicazione provvisoria. offerte anomale. subprocedimento di verifica delle offerte sospette di anomalia. nuove direttive europee dir. 24/2014.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione All'alba delle nuove direttive europee sugli appalti, che imporranno al nostro paese di riscrivere non solo il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, ma anche i relativi regolamenti di attuazione, l'oggetto del presente lavoro è l'esame di una disciplina giunta alla sua maturità interpretativa, ricca come è stata di interventi correttivi e integrativi che ne hanno irrobustito la portata e reso la nostra pratica applicazione delle norme che regolano il momento della valutazione delle offerte presentate dai concorrenti nelle gare di appalto sempre più aderente al modello europeo. Il percorso utilizzato per la stesura è stato tracciato quindi dalla naturale progressione cronologica scandita dal Codice degli appalti e la evoluzione logica degli ostacoli percepiti, affrontati e risolti dal diritto vivente. La sfida, in queste brevi composizioni è quella di riuscire a compendiare il necessario apporto teorico, le riflessioni dottrinarie più utili a chiarire i concetti di base, con i più recenti approdi giurisprudenziali. Il risultato sperato è quello di avere in mano uno strumento di facile consultazione ma non superficiale, in grado di contenere l'anima del manuale di base e il corredo di un commentario ragionato, sia pure sintetico, delle sentenze del Consiglio di Stato degli ultimi anni. Si è così scelto di partire dalle diversità genetiche delle due principali procedure di gara e dei pilastri europei cui devono e dovranno sempre conformarsi, per poi soffermarsi sull'organo cui le valutazioni delle offerte sono devolute. Definito il contesto, si è così passata in rassegna la procedura principale delle

Tesi di Master

Autore: Fabrizio Lungarini Contatta »

Composta da 89 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 449 click dal 21/01/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.