Skip to content

VOCI DAL MONDO IN CLASSE: un percorso interdisciplinare dall’immaginario alla realtà multietnica

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Comollo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Primaria
  Relatore: Mariangela  GIUSTI
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 202

La scuola primaria si trova a risolvere sempre più spesso i problemi inerenti l’inserimento dei bambini stranieri, segnale eloquente dei cambiamenti che stanno interessando i flussi migratori degli ultimi anni. Il nostro paese sta sperimentando infatti un fenomeno che aveva sempre vissuto nella direzione inversa in forma tutta nuova e con estrema accelerazione, configurandosi come una società multietnica, società più ricca di stimoli e contributi, costruiti sul confronto tra storie, tradizioni, passioni e ragioni diverse.
Il rapporto e l’incontro con l’altro, il confronto con le differenze è diventato a poco a poco ingrediente “normale”, evento quotidiano e diffuso, tratto visibile di un paesaggio sociale in mutamento che caratterizza sempre di più la realtà nella quale siamo immersi.
Dentro i servizi educativi e le scuole bambini con biografie e memorie diverse si trovano per la prima volta seduti accanto, le differenze non sono più solo evocate, ricercate, temute come eventi possibili collocati altrove, ma sono qui, all’incrocio delle vie, o alla porta accanto; abitano spazi e territori comuni.
Le statistiche e i dati confermano che gli alunni di nazionalità straniera sono più che triplicati negli ultimi anni, a fronte di un calo continuo e persistente della popolazione scolastica autoctona.
Esiste dunque il problema del rapporto tra bambini stranieri coi coetanei italiani e stranieri di altre nazioni e il problema del confronto tra storie, riferimenti e biografie differenti.
Questi motivi mi hanno spinto a progettare un percorso pedagogico e didattico orientato a far prendere maggiore consapevolezza ai bambini appartenenti alla classe V° della scuola primaria “XXXX” di Cantù, luogo dove ho svolto il mio tirocinio finalizzato alla tesi, le potenzialità che la formazione della realtà multiculturale può offrire loro, il valore insito nelle persone straniere, l’importanza di conoscerle per arricchire noi stessi e la nostra cultura, evitando così di possedere una visione del mondo ristretta, in antitesi con il pensiero interculturale. Per raggiungere gli intenti che mi sono proposta ho deciso di utilizzare la fiaba come ponte, spunto di unione e di comprensione fra culture e civiltà diverse, allestendo un laboratorio narrativo e utilizzando una metodologia propositiva e stimolante nella quale i bambini fossero sempre attivi, coinvolti, artefici nella costruzione della propria conoscenza, protagonisti del processo d’insegnamento/apprendimento.
Il percorso didattico compiuto è stato pensato e realizzato insieme alle insegnanti di classe che hanno sentito la necessità di approfondire tra i bambini il loro rapporto d’amicizia, conoscenza ed integrazione con un riferimento e un’attenzione particolare agli alunni stranieri.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Forse, le parole più appropriate per iniziare questo elaborato sarebbero: “C’era una volta una bambina che amava tanto le fiabe…”, ma quella bambina c’era veramente, ed ero io. Nel momento in cui mi sono trovata a pensare a quale argomento potessi trattare per la mia tesi di laurea, ho voluto che esso riflettesse vari aspetti della mia personalità: l’amore per le fiabe, strettamente collegato con la mia infanzia e con uno dei miei primi e più cari ricordi, l’interesse per la psicologia infantile, la letteratura e la curiosità verso tutto ciò che è lontano e che si discosta dalla società occidentale. Ho quindi deciso di iniziare un mio personale viaggio nel mondo magico ed affascinante delle fiabe, cercando di collegarmi con un presente in continuo mutamento, sotto ogni punto di vista. La ricostruzione di questo viaggio sarà articolata in quattro diversi capitoli. Nella prima tappa del viaggio, mi sono soffermata sulla trasformazione del mondo nel quale viviamo in una realtà sempre più multiculturale. L’Italia, infatti, storicamente paese di emigranti, si è velocemente trasformata, negli ultimi decenni, nella meta di consistenti flussi migratori. Uno dei luoghi dove questo fenomeno si è fatto sentire in modo più consistente è sicuramente l’ambiente scolastico, dove i bambini di tutti i paesi si trovano a vivere, banco a banco, giorno dopo giorno. La scuola viene inoltre indicata dallo Stato come il “laboratorio” in cui anticipare l’integrazione di domani, creando le premesse di una nuova convivenza. Per prima cosa, nel primo paragrafo, ho cercato di orientarmi nei numeri forniti dal Ministero dell’Istruzione, per fotografare sinteticamente la situazione italiana odierna soffermandomi in particolare sulla realtà a me più vicina, quella presente nella provincia di Como. Nel secondo paragrafo ho invece trattato i dispositivi che la scuola utilizza per accogliere senza negare le storie e le appartenenze di ciascuno. Di seguito, partendo da una definizione e un’analisi della struttura fiabesca, sono tornata indietro nel tempo, alla ricerca delle origini dei racconti fantastici, scorrendo le più importanti ipotesi postulate in merito dalle varie scuole di pensiero. La seconda parte del secondo capitolo, invece, è dedicata alle valenze educative e alle grandi potenzialità della fiaba, alla sottolineatura dei benefici effetti del narrare, alla ricerca della comprensione dell’ingrediente magico che le rende così gradite e richieste

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi