Skip to content

La Via Francigena tra le Province di Pisa e Lucca. Valorizzazione per il turismo religioso.

Informazioni tesi

  Autore: Federica Peraboni
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Lorenzo Bagnoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 66

L'obiettivo della presente ricerca è capire come viene oggi valorizzata e percepita sul territorio la Via Francigena, via di pellegrinaggio che conduce a Roma da Canterbury, percorsa oggi, come ieri, da migliaia di pellegrini. In particolare l'obiettivo è individuare se il fenomeno che ha interessato il turismo sul Cammino di Santiago, sta interessando anche la Via Francigena e comprendere se e in quali termini la religiosità è ancora oggi uno dei principali aspetti del Cammino, o se al contrario, nel processo di valorizzazione e riscoperta, l'interesse ha riguardato differenti aspetti facendo assumere all'antico tracciato diverse connotazioni da un cammino di pellegrinaggio religioso. Oggetto di indagine saranno progetti e iniziative sviluppate da diversi enti promotori sulle tappe del tracciato, indagandone gli scopi e le finalità per comprendere a quali esigenze cercano di rispondere; le motivazioni che spingono ancora oggi a percorrere il Cammino; e la visione che la comunità religiosa ha della Via. In particolare verranno presi in considerazione i territori del tratto di Francigena nelle province toscane di Pisa e Lucca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Analisi del contesto 1.1 Definizione territoriale Il territorio della regione Toscana, non può essere definito omogeneo, è composto infatti da pianura, zone collinari, zone paludose, zone montuose e dalle coste. Nell'immaginario collettivo però appare principalmente il paesaggio collinare e rurale.Il paesaggio rurale toscano può essere considerato come un vero e proprio bene culturale, con il proprio significato intrinseco e valore, dovuto alle trasformazioni che da millenni si susseguono in questo territorio (Mazzanti, 2006). Decantato in molte opere letterarie, ad iniziare nel Decameron di Boccaccio, presente in ben trentanove novelle e nel quale assume un ruolo quasi da protagonista 3 , per proseguire negli scritti e pitture dell'Ottocento inglesi che suscitavano l'immaginario dei giovani che effettuavano il Grand Tour in Italia, per poi arrivare ai nostri giorni con ambientazioni di film come Letters to Juliet (2010), o di pubblicità. Il paesaggio toscano al pari di un’opera d’arte è in grado di suscitare emozioni e sentimenti del fruitore e di descrivere la trasformazione da parte degli interventi dell’uomo, l’effetto è dato dalla cromia, dall’ordine e dell’armonia, nonostante gli interventi umani. Questa capacità di suscitare emozioni offre un’opportunità di sviluppo economico per i piccoli centri urbani che nacquero nel Medioevo come insediamenti di contadini con contratti di mezzadria, ma lo sviluppo economico comporta dei rischi di degrado culturale e ambientale, necessitando perciò di una regolamentazione idonea e necessitando di un turismo più sostenibile, quale è il turismo religioso. La morfologia e la composizione del territorio hanno, nei secoli, influenzato molto le attività umane, che a loro volta hanno trasformato il paesaggio, conferendogli l’aspetto attuale tanto riconosciuto e apprezzato. Scrisse Henri Delasques (1959): La campagna toscana è stata costruita come un'opera d'arte da un popolo raffinato, quello stesso che ordinava nel '400 ai suoi pittori dipinti ed affreschi: è questa la caratteristica, il tratto principale calato nel corso dei secoli nel disegno dei campi, nell'architettura delle case toscane. È incredibile come questa gente si sia costruita i suoi paesaggi rurali come se non avesse altra preoccupazione che la bellezza. 3 Novelle VI e VIII del Decameron (www.latoscanadiboccaccio.it/?page_id=190) 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

giubileo
pellegrinaggio
toscana
turismo religioso
via francigena
movimento lento

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi