Skip to content

Sentiment Analysis - Fondamenta e Sviluppi

Informazioni tesi

  Autore: Alberto Bertaggia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Isabella Procidano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 115

Sin dalle origini, il Marketing insegna quanto sia importante, per le organizzazioni, dare adito a ciò che il consumatore vuole dal prodotto o dal servizio offerto, e con il Web 2.0 le imprese sono nella condizione di poterlo effettivamente fare.
Condividi, metti un like!, Twitta, What's happen?, Taggami!, sono diventati termini talmente ricorrenti nella vita digitale, e spesso anche in quella reale, che le funzioni di analytics delle organizzazioni sono state sempre più sistematicamente protagoniste di un'evoluzione applicativa, passante da una rigida e schematica analisi, come quella del contenuto, verso un tipo di modello più democratico, partecipativo e flessibile quale è quello della Sentiment Analysis.
Sfruttando la miniera di dati generata dalle piattaforme di networking, l'analisi del sentiment estrapola i dati contenuti nei post e negli stati condividisi dagli utenti, al fine di avviare una procedura di studio, a tre fasi, per arrivare a definire quale sia il mood (positivo/negativo) relativo ad un'affermazione o ad un pensiero espresso dalle utenze stesse; insomma, scoprire se la nuova pubblicità piaccia ai propri consumatori tramite Youtube o accrescere il grado di interazione con la propria comunità online tramite Facebook è oggi possibile per qualsiasi tipologia di organizzazione: raccogliendo le opinioni condivise dagli utenti e, successivamente, offrendone un'adeguata interpretazione, più o meno automatizzata.
È in questo contesto che assumono rilievo nuove concezioni di termini quali consumatore, CRM ma, sopratutto, di analisi dei dati aziendali: oggi, le imprese, o meglio, le organizzazioni, riescono a far assumere un ruolo di elevata centralità all'utente finale, interagendo con lui, ascoltandolo, e interpretando ciò che esprime, al fine di offrirgli un servizio sempre più adeguato e vicino ai suoi bisogni.
L'elevato grado di interconnessione permesso dalla presenza di reti condivisionali, quali le piattaforme di networking, dunque, non si limita a modificare semplicemente le linee operative del Web Marketing aziendale, ma obbliga le organizzazioni ad affiancare costantemente le molteplici funzioni e divisioni dello schema operativo aziendale, produzione compresa, ai commenti e ai giudizi delle persone, espressi in tempo reale in rete, il tutto, allo scopo di incrementare la reputazione e l'attaccamento al brand degli utenti-consumatori.
Per conseguire ambiziosi risultati di questo calibro, l'azienda si serve di compagnie e società che acquistano i dati direttamente dai social network per poi rivenderli, già rielaborati o ancora grezzi, nel mercato del Big Data, alle aziende desiderose di riscontri, in termini di analytics, del proprio operato.
Da qui, nasce un inevitabile scontro con il trattamento di dati sensibili (e non) degli utenti da parte delle compagnie di analytics, placato, almeno in parte, dalla concreta possibilità delle aziende di vedere altamente concentrati i propri sforzi di marketing e, di conseguenza, per i consumatori, di ottenere un grado di personalizzazione dell'offerta di beni e servizi senza eguali nella storia del management moderno.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 Sentiment Analysis: la nascita di un fenomeno di crescente importanza 1.1. Sentiment Analysis: quando, come e perché Con il termine Sentiment Analysis si fa riferimento a quell'insieme di regole, ricerche e studi volti a raccogliere e ad interpretare le opinioni, positive o negative, contenute all'interno di documenti, “post” o recensioni, scritti dalle persone prevalentemente online. Queste opinioni, non vengono quindi ottenute mediante la somministrazione di questionari o sondaggi da parte di un ente privato ovvero pubblico, bensì vengono raccolte dal Web. La materia, chiamata anche Opinion Mining, si compone di quattro aggregati tra loro distinguibili ma dipendenti; in primo luogo, è opportuno citare la linguistica. Dizionari, proverbi, analisi grammaticale e logica, sono solo una parte degli aspetti sui quali, in particolare quando si avvia un progetto di costruzione di modelli per questo tipo di analisi, bisogna fare grande attenzione. Possiamo poi valutare come propizia la considerazione di un secondo importante elemento nello svolgimento pratico-operativo di questa analisi, quale è l'informatica. Come avremo anche modo di sottolineare, l'applicabilità di adeguate tecniche statistiche, in grado di assicurare un basso margine di errore, dipende anche dalla dimensione del campione analizzato; ma se da un lato possedere una consistente mole di dati è auspicabile in termini di buona inferenza statistica, dall'altro può divenire difficilmente gestibile, manualmente parlando. La possibilità di disporre di applicativi e pacchetti software disponenti sia di 9

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
data mining
analisi dei dati
sentiment
social network
social media
sentiment analysis
opinion mining
bing liu
analisi del sentiment

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi