Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riabilitazione psichiatrica: nuovo concetto di recovery

La tesi parte affrontando l'evoluzione storica dei concetti di salute e malattia e si concentra sulla storia della riabilitazione psichiatrica sia da un punto di vista normativo che culturale. Si sofferma in modo particolare sul ruolo dell'assistente sociale presso i Centri di Salute Mentale. L'ultimo capitolo è dedicato alla pratica della recovery e ai suoi risvolti sulla vita degli utenti

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il presente lavoro di tesi tratta il tema della riabilitazione del paziente psichiatrico e il nuovo concetto di recovery, cercando di rispondere, ad alcune domande che riguardano l'essenza della riabilitazione stessa, i professionisti che operano in questo ambito, le modalità e le persone a cui è indirizzata. L'interesse per questo argomento nasce, in primo luogo, dall'esperienza di tirocinio di terzo anno effettuato presso il Centro di Salute Mentale, dell'Unità Operativa di Psichiatria del Cadore, e dal desiderio di approfondire una materia, quella riabilitativa, che sta diventando una colonna portante del lavoro dei professionisti psichiatrici, compreso l'assistente sociale, a cui viene dedicato un capitolo a parte. L'idea su cui poggia questa trattazione è che la malattia mentale non è sinonimo di inguaribilità e rassegnazione. La guarigione, non è un semplice traguardo, un obiettivo finale, ma consiste in un progetto di vita da perseguire quotidianamente. Il presente lavoro si svilupperà in 4 capitoli. Nel primo capitolo viene descritta l'evoluzione del concetto di malattia mentale nel corso della storia, sia a livello culturale, facendo riferimento al rapporto tra follia e normalità, che normativo. Viene inoltre presentata una realtà attuale che caratterizza il panorama psichiatrico italiano, ovvero l'apertura delle Residenze per l'esecuzione delle misure di sicurezza (REMS). L'argomentazione, partendo da un'analisi storica dello sviluppo della malattia mentale, si sofferma sull'analisi del concetto di riabilitazione, intesa come processo che permette alle persone con una disabilità psichica di vivere quanto più normalmente possibile nella società 1 . Questo principio viene presentato all'interno delle linee guida del Ministro della Salute, 1 Liberman, R.P. (2012) Il recovery dalla disabilità Giovanni Fioriti Editore, Roma;

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Denise Cian Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3302 click dal 14/07/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.