Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trauma cranico pediatrico, comune causa di accesso al pronto soccorso

Il trauma cranico costituisce uno dei più frequenti motivi di accesso al pronto soccorso e le lesioni intracraniche che ne possono derivare, rappresentano una delle cause di morbilità e mortalità nell’ età pediatrica, nonché la prima causa di morte nei bambini al di sotto dei due anni di vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il trauma cranico costituisce uno dei più frequenti motivi di accesso al pronto soccorso e le lesioni intracraniche che ne possono derivare, rappresentano una delle cause di morbilità e mortalità nell’ età pediatrica, nonché la prima causa di morte nei bambini al di sotto dei due anni di vita. Ma cosa si intende per trauma cranico? Per trauma cranio si intende un danno funzionale o strutturale del SNC causato da forze fisiche meccaniche (dal greco trauma = lesione, ferita) e si determinano ogni qualvolta vi sia stato un impatto al capo, sia presente una lesione cutanea o un episodio di perdita di coscienza di durata variabile. Momento fondamentale, è quindi, l’inquadramento iniziale, ossia l’approccio al piccolo traumatizzato, che naturalmente deve variare a seconda del tipo di trauma e dell’età. Per quanto riguarda il trauma cranico grave è utile avere a disposizione protocolli diagnostici e terapeutici mirati e condivisi in modo da effettuare un corretto e tempestivo trattamento. Nel 80% dei casi i bambini arrivano al PS con un trauma cranico minore è l’esigenza principale è quella di bilanciare i rischi che sfuggano lesioni clinicamente significative, con i costi e i danni da radiazioni legate all’esecuzione della Tac cerebrale. È proprio la gestione del trauma cranico minore, quello che presenta controversie disparità di comportamento, con ricovero ed esami diagnostici La tesi analizza la gestione del trauma cranico all’arrivo in un pronto soccorso generale, in base alla sua gravità. Per quanto riguarda il trauma cranico maggiore l’accesso è diretto in sala emergenze, con trattamento tempestivo della sequenza ABCDE. Il bambino con trauma cranico minore, invece, dopo triage infermieristico

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Maria Grazia Cappello Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1888 click dal 25/07/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.