Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uno sguardo alla poesia oscena russa del '700: il celebre sconosciuto Barkov

Questa tesi propone la traduzione dal russo all'italiano di alcune poesie di Ivan Barkov, poeta russo vissuto nel '700, alla cui provocante penna si ispirò anche il grande Pushkin.
La proposta di traduzione è corredata da un'approfondita analisi traduttologica, la quale, tramite gli esempi più siginificativi, si pone l'obbiettivo di giusticare la gran parte delle scelte traduttive. La tesi presenta inoltre una storicizzazione della figura del poeta e una riflessione sui temi centrali della sua poetica.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente lavoro si propone come finalità la traduzione di due poesie dalla lingua russa a quella italiana, corredata di analisi traduttologica ed esposizione dei criteri seguiti nel corso della prassi traduttiva. Particolare attenzione verrà dedicata all'aspetto formale del testo: verranno pertanto giustificate quelle scelte che riguardano esclusivamente la traduzione poetica, specialmente in termini di metrica. L'analisi si occuperà inoltre dei fattori lessicali e semantici, innanzitutto per volgere lo sguardo alle espressioni idiomatiche presenti nel testo, ed in seguito, con un'attenzione speciale, al lessico cosiddetto “osceno”, vera peculiarità dell'opera in esame. Soprattutto in quest'ultima sezione si cercherà di inserire la figura del poeta nel contesto storico e culturale d'appartenenza, al fine di una migliore comprensione del messaggio contenuto nelle sue poesie. Successivamente lo sguardo verrà rivolto alle figure retoriche, che, seppur non numerose, si rivelano strettamente legate alla poetica dell'autore e portano quindi un ulteriore contributo al suo approfondimento. Ampio spazio verrà dedicato ai fattori culturali, ad esempio i realia, determinanti nell'ottica di una storicizzazione dell'opera. Questo lavoro di analisi, prefiggendosi l'obiettivo di superare una mera elencazione delle scelte traduttive in favore di un'illustrazione degli aspetti teorici e pratici della traduzione letteraria, intende proporsi, pur con la dovuta modestia, come esempio metodologico delle diverse fasi di un processo traduttivo dalla lingua russa alla lingua italiana. Alla suddetta analisi traduttologica seguiranno le proposte di traduzione, poste a fronte dell'originale per un più immediato confronto delle scelte traduttive. L'analisi e la traduzione verranno anticipate da due necessarie prefazioni, una riguardante la vita dell'autore, l'altra inerente alla sua opera. Come già accennato nel titolo stesso dello scritto, si tratterà l'opera di un autore, Ivan Semënovič Barkov, sconosciuto sì al grande pubblico, ma quanto mai letto ed imitato dalle future generazioni di poeti e letterati suoi connazionali. La ragione di questo paradosso va ricercata nel carattere licenzioso della sua poesia, che, trovandosi ai margini della letteratura consentita, ha visto un'incontrollabile e capillare diffusione nei 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Raffaele Marchi Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 457 click dal 04/08/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.