Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Marketing finanziario nell'era Internet

In questo lavoro si vuole analizzare l’impatto del nuovo mezzo Internet sui processi di produzione e distribuzione dei servizi finanziari e l’importanza della tecnologia nella relazione con la clientela.
Ulteriore scopo è quello di evidenziare come, adottando sapienti strategie di marketing, non più di massa ma di tipo relazionale, orientate esclusivamente al cliente on line, il fenomeno del virtual banking sia indispensabile per la competitività del settore bancario.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE I profondi cambiamenti che negli ultimi anni stanno caratterizzando la struttura dei mercati finanziari e bancari, spingono gli intermediari a rivedere le proprie strategie competitive, a promuovere una radicale trasformazione della struttura organizzativa e a valutare nuovi livelli di efficienza e di innovazione. L’incremento del livello di concorrenza conseguente ai cambiamenti dei vincoli normativi e territoriali (ad esempio la globalizzazione dei mercati) e l’affinamento della domanda conseguente all’evoluzione della clientela bancaria, più competente ed esigente in materia di servizi e di prodotti complementari, costituiscono i principali fattori nel cambiamento delle strategie e delle strutture organizzative nel mondo finanziario. Un terzo fattore da considerare, ancora più importante, è rappresentato dalle innovazioni tecnologiche, con particolare riferimento all’evoluzione dell’informatica, che costituisce la tecnologia di base anche per l’attività finanziaria. Nel settore finanziario e bancario, infatti, la tecnologia informatica interessa non solo l’attività amministrativa e di controllo, ma l’intero processo produttivo degli intermediari finanziari. La tecnologia ha un ruolo basilare nel nuovo scenario competitivo in cui operano gli intermediari finanziari, in quanto, da strumento passivo destinato alla riduzione dei costi e alla razionalizzazione delle procedure interne (nel passato si trattava di automazione di quest’ultime più che utilizzo qualitativo delle tecnologie), è diventato un fattore dinamico ed innovativo per le banche, una forza propulsiva capace di favorire la nascita di nuove tecniche, nuovi strutture di produzione e distribuzione in grado di

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonella Orlando Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4247 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.