Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pubblicità del vino italiano in Cina

Il presente elaborato ha lo scopo di indagare le caratteristiche principali di una tipologia comunicativa complessa come la pubblicità e di vedere quali strategie essa attua in un settore specifico come quello del vino. Inizialmente sarà introdotto l'argomento pubblicità e ne saranno ripercorse le principali tappe evolutive, tanto nel mondo occidentale, quanto in quello orientale, ponendo particolare attenzione al legame indissolubile che essa ha con la cultura all'interno della quale è generata. In seguito ci si concentrerà sul prodotto vino, evidenziandone il diverso sviluppo che esso ha avuto in Italia e in Cina e, di conseguenza, il diverso ruolo che questa bevanda ha attualmente nei contesti sociali e culturali presi in considerazione all'interno dell'elaborato; si analizzeranno inoltre, annunci pubblicitari di vino italiani e cinesi. Alla luce di queste riflessioni si cercherà di comprendere quale metodo risulti più efficace quando un'azienda decide di immettere e promuovere i suoi prodotti in un mercato estero così differente da quello di appartenenza. Infine saranno esaminate le scelte promozionali di alcune aziende vinicole che esportano i loro prodotti in Cina.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L’intento di questo lavoro di ricerca è quello di indagare le caratteristiche principali di una tipologia comunicativa estremamente complessa e poliedrica come la pubblicità e di vedere quali sono le strategie che tale disciplina attua in un settore delicato come quello del vino. La pubblicità è lo strumento principale che un’azienda possiede per poter far conoscere i propri prodotti, essa non si manifesta soltanto con la semplice presentazione dell’oggetto, ma racchiude tutta una serie di studi e di strategie volte a catturare l’attenzione dei consumatori. L’attuale mercato offre un’ampia gamma di scelta per un singolo prodotto, per questa ragione ogni produttore, oltre che fornire una merce qualitativamente più elevata rispetto alle altre della stessa categoria, deve riuscire a renderla più accattivante e appetibile degli altre. Per realizzare ciò la pubblicità fa riferimento a dottrine a volte ben distanti tra loro come l’economia, la psicologia e la linguistica, è dunque comprensibile come l’analisi di una disciplina tanto variegata risulti un’operazione di per sé difficoltosa. Nel caso della pubblicità del vino questo processo è ancora più complicato a causa della specificità del prodotto, elemento da sempre controverso, associato a momenti di festa e di aggregazione, ma contestato per gli effetti negativi che un suo uso spropositato può causare. Nel primo capitolo si è cercato di introdurre il concetto di pubblicità, elencandone le varie tipologie e i mezzi che utilizza per raggiungere i destinatari, si sono inoltre ripercorse le tappe fondamentali del suo sviluppo tanto nel mondo occidentale quanto nel mondo orientale. Nel secondo capitolo abbiamo visto come la pubblicità non si limiti semplicemente a introdurre un nuovo prodotto, ma sia un vero e proprio atto comunicativo il cui scopo è di persuadere il destinatario e di indurlo a cambiare le proprie abitudini di consumo. Ogni elemento di cui viene composto il messaggio pubblicitario concorre alla realizzazione dello scopo: un annuncio pubblicitario è composto principalmente da due parti, la prima verbale e la seconda rappresentata dall’immagine. Abbiamo compreso come nessun elemento sia immesso all’interno dell’annuncio senza un previo studio, dunque ogni parola, ogni figura retorica

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giusy Di Ienno Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 259 click dal 04/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.