Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'efficienza dei partenariati pubblico-privati nell'offerta ospedaliera italiana: un'analisi quantitativa

Attraverso le operazioni di partenariato pubblico-privato, un governo e un’entità privata svolgono insieme un’attività tradizionalmente pubblica. Le operazioni di PPP italiane in sanità comportano maggiori costi in termini finanziari, ma le sinergie pubblico-private possono costituire un irraggiungibile livello di efficacia organizzativa, incrementandone la qualità del servizio e rendendo i costi non più comparabili con il procurement tradizionale. I dati contabili delle società di progetto, che gestiscono le strutture ospedaliere entrate recentemente in gestione, dimostrano la sostenibilità economica e, conseguentemente, finanziaria dei progetti di PPP. La gestione di queste strutture risulta attentamente pianificata e monitorata dalle amministrazioni pubbliche, a tal punto da limitare alcuni benefici del partenariato come il trasferimento dei rischi al soggetto privato. Ciononostante, il canone di disponibilità e i ricavi per i servizi no-core assumono un carattere di equilibrio, sottolineando una pianificata quantificazione dei flussi di ricavi attesi. La complessità dello strumento e la recente formulazione dello stesso esigono una costante misurazione delle performance ottenute in un’ottica comparativa tra le varie strutture e tra le diverse operazioni di esternalizzazione. La maggiore onerosità finanziaria e i potenziali aumenti di marginalità privata dovuti all’inflessibilità contrattuale (che li rende meno economici di altri canali di approvvigionamento) non possono essere guardati con le lenti che comparano solamente il costo, ma anche la qualità dei servizi. Qualora questa visione risulti inefficiente, forme meno onerose di PPP (light e limited-profit) posso rendere maggiormente utilizzabile lo strumento. Il suo utilizzo consente di continuare a dare risposte politiche, economiche e sociali altrimenti di difficile implementazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione e obiettivi di ricerca 5 L’efficienza del PPP nell’offerta ospedaliera 1. Introduzione e obiettivi di ricerca A partire dagli anni ’90, la forte classificazione ontologica tra sfera di intervento pubblico e privato ha subito molteplici cambiamenti. Il governo inglese ha dato inizio ad una nuova fase sperimentale di interazioni tra le rispettive potenzialità dei due diversi operatori socio-economici. Il privato, attraverso le sue spiccate capacità di efficienza manageriale e il pubblico con l’accesso a canali preferenziali verso il soddisfacimento dei bisogni dei cittadini. La spinta politica verso maggiori interazioni pubblico-private ha fatto nascere il concetto di partenariato o partnership pubblico-privata (di seguito PPP). Comprendere le ragioni e l’inquadramento del concetto di PPP nel contesto di studio è propedeutico all’analisi del fenomeno. La seguente definizione di PPP ha il desiderio di rendere chiara l’estrema vastità dell’argomento che, proprio per questo motivo, richiede un’analisi caso per caso attraverso le sue diverse declinazioni. Altrimenti, il rischio di generalizzare un fenomeno complesso è forte. Il termine “public-private partnership” è una forma particolarmente malleabile di esternalizzazione. È definita ampiamente come un assetto nel quale un governo e un’entità privata, con scopo o meno di lucro, eseguono insieme o intraprendono un’attività tradizionalmente pubblica (Savas, 2005) 1 L’incentivo alla base degli attori del PPP è il compimento di una transizione economica altrimenti non realizzabile e sostenibile. Creare opportunità di investimenti, su strutture che mantengono il loro carattere pubblico nell’erogazione del servizio, consente di incentivare la partecipazione del privato. In questo modo, si conforma la positiva predisposizione del pubblico nell’accettare l’alleviamento del sempre più ristretto budget di spesa in conto capitale. Negli anni 2000, è stata proprio l’urgenza di non appesantire il già folto debito pubblico che ha indotto le amministrazioni e aziende pubbliche italiane a forme di PPP. Esse, tra l’altro, permettono di superare dei 1 “The term “public-private partnership” is particularly malleable as a form of privatization. It is defined broadly as an arrangement in which a government and a private entity, for- profit or non-profit, jointly perform or undertake a traditionally public activity”.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Polo Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 103 click dal 14/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.