Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Radici Evoluzionistiche della Violenza sulle Donne

La tesi tratta della violenza domestica perpetuata nei confronti delle donne. L'argomento viene analizzato in base alle teorie della psicologia evoluzionistica.
La violenza domestica nei confronti delle donne è un fenomeno di vasta portata che caratterizza tutte le culture e tutte le società del mondo.
La World Healt Organization definisce la violenza domestica come “ogni forma di violenza fisica, psicologica o sessuale che riguarda tanto i siggetti che hanno, hanno avuto o si propongono di avere una relazione intima di coppia, tanto i soggetti che all’interno di un nucleo familiare più o meno allargato hanno relazioni di carattere parentale o affettivo”.
A tal proposito occorre, tuttavia, fare una precisazione: anche se i termini di violenza domestica e violenza familiare vengono spesso usati indistintamente, essi rappresentano due fenomeni diversi, infatti con il secondo termine ci si riferisce ad un modello di abusi rivolto soprattutto ai minori presenti in una famiglia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La violenza nei confronti delle donne, soprattutto se messa in atto dalla persona con cui si condivide la propria vita, è una cosa che lascia sempre sconcertati. Per questo ho deciso di scrivere questo lavoro, per conoscerne meglio il fenomeno e cercare di scavarne a fondo le radici. Come vedremo da alcuni dei dati statistici di seguito riportati, il fenomeno della violenza domestica è molto diffuso in tutto il mondo, indipendentemente dalla cultura di appartenenza della vittima e dell’aggressore. In seguito saranno illustrate alcune delle teorie più conosciute sulla violenza domestica, le quali cercano di spiegare questo fenomeno, o in termini di personalità patologica, in relazione all’uomo che mette in atto il comportamento violento, o in termini di ambiente sociale nel quale l’uomo violento si è trovato o si trova a vivere, e che influenza e condiziona il suo comportamento. Ma la prospettiva con cui qui si cercherà di leggere il fenomeno della violenza domestica è quella evoluzionistica. La psicologia evoluzionistica è un

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Gilda Ranauro Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 95 click dal 16/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.