Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gentrification, un fenomeno sociale delle città contemporanee

La tesi intende offrire una visione integrata di diverse discipline per cercare di comprendere quali possano essere i principali tratti del cambiamento urbano, intesi come il vissuto quotidiono degli abitanti.
Tratta del tema della gentrificazione, un fenomeno urbano, economico e sociale.
Fondamenti di sociologia, sociologia dell'urbanistica, economia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il presente lavoro è frutto di una ricerca condotta sul tema della gentrificazione raccontata con un approccio interdisciplinare e con un finale ausilio della filmografia. A suggerire questa metodologia è stata la lettura dei testi della Vicari Haddock, “Questioni urbane, caratteri e problemi della città contemporanea” unitamente ai testi classici di Georg Simmel “Immagini e figure della metropoli” e “Metropoli e personalità”. I testi sono stati scelti in quanto rappresentano, nel percorso di studi svolto, una chiave illuminante per comprendere le dinamiche urbane e sociali della città e hanno fornito una chiave metodologica multidisciplinare che sarà adottata nel corso della trattazione. La gentrificazione letta non solo come fenomeno urbano ed economico, ma anche per il suo impatto sulla memoria e sulle aspettative sociali. La memoria e il vissuto della città che sono poi narrati attraverso le immagini del cinema di Pier Paolo Pasolini (Accattone, 1961), di Fausto Tozzi (Trastevere, 1961) e di Paolo Sorrentino (La grande bellezza, 2013), i tre film che sono stati scelti in qualità di racconti cinematografici delle trasformazioni delle città. Comprendere il fenomeno attraverso la differenza dei linguaggi è la sfida ambiziosa cui vuol rispondere la trattazione. La lettura dei testi ha consentito di analizzare sempre meglio la città, i suoi tempi e le sue dimensioni. Lo scopo della tesi è quello di fornire una lettura multidisciplinare della città, vista attraverso l’urbanistica, le scienze sociali, la cinematografia, in una visione che va dal cannocchiale alle stelle. Lo studio è suddiviso in due sezioni, una prima che analizza il fenomeno urbano ed è costituita dai primi due capitoli, e una seconda parte che, forte dei linguaggi differenti usati per comprendere la gentrificazione, vuole analizzare il significato dell’abitare il luogo e la vision urbana dei singoli registi, contrapposta con quella

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Romano Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 218 click dal 28/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.