Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Banca del Tempo e gli enti locali: il caso lombardo

indagine volta ad approfondire i rapporti esistenti tra due realtà con logiche differenti, ma con finalità comuni di interesse generale : le Banche del Tempo e gli enti locali. Questo studio si propone di illustrare le dinamiche e i legami esistenti fra le Banche del Tempo e i Comuni in Regione Lombardia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 PRESENTAZIONE DELL’ELABORATO Originariamente nato in occasione di un lavoro di approfondimento per un corso di politica sociale, l'interesse della scrivente per il fenomeno della Banca del Tempo si è progressivamente trasformato in un vero e proprio lavoro di ricerca con l'obiettivo di individuare i contorni dei rapporti esistenti tra due realtà con logiche differenti, ma con finalità comuni di interesse generale, quali sono le Banche del Tempo e gli enti locali. Questo studio si propone di illustrare le dinamiche e i legami esistenti fra le Banche del Tempo e i Comuni in Regione Lombardia. Nel primo capitolo, inizio ad inquadrare il tema definendo cosa s’intende per politiche pubbliche per poi soffermarmi in particolare sulle politiche sociali. Oltre a delineare gli aspetti principali delle politiche sociali, presento gli artefici di tali politiche: il Comune e il terzo settore . Inizio a descrivere le Banche del Tempo inquadrando i concetti sociologici che ne stanno alla base: il tempo, la reciprocità, il dono, il capitale sociale e la fiducia (capitolo due). Nel capitolo tre, illustro la vera natura delle Banche del Tempo partendo dalla descrizione di esperienze simili nel mondo per poi narrare le origini in Italia. Spiego poi, cos’è concretamente una banca del tempo: tratteggiandone gli aspetti organizzativi, gli scambi e gli strumenti. Finisco il capitolo, delineando la legislazione che inquadra le Banche del Tempo. L’ultimo capitolo presenta il vero e proprio lavoro di ricerca che si fonda sull'analisi dei rapporti esistenti fra le Banche del Tempo e i Comuni lombardi: In primis, espongo le ipotesi che mi hanno portato a condurre la mia indagine e successivamente gli obiettivi della stessa. Prima di concludere l’elaborato esponendo i risultati della mia ricerca, descrivo le metodologie di studio che ho utilizzato.

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Linda Pagani Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 75 click dal 03/05/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.