Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Calligrafia estremo-orientale e calligrafia occidentale

La calligrafia è l'arte dello scrivere, una delle più belle invenzioni dell'uomo, lo strumento che permette la conoscenza dei meandri della storia, fonte di tutta una cultura. In Occidente, la calligrafia è considerata una scrittura precisa e regolare, raramente abbellita con fronzoli. Una forma d'arte che assume meno rilevanza rispetto all'arte figurati. Oggi, quest'ultima, evoca fascino e nostalgia di un'età classica lontana dai nostri giorni; un ritorno alla tradizione, in particolare alla scrittura medievale. Invece, in Oriente, la calligrafia è forma d'arte emozionale e visiva, da sempre nella vita quotidiana dei musulmani, poiché strettamente legata al culto islamico. La massima espressione artistica della cultura araba, perché l'arte figurativa viene considerata una forma di idolatria, disegnare la scrittura è l'unico modo per eludere le regole coraniche.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 6 Profumo d’oriente, “Calligrafia araba”, in Arte islamica, 2014 [ http://profumodoriente.it/blog/?p=297 ] 7 Ridone, Agostino, Al-qalam: la forma delle lettere arabe, in Storia e Evoluzione della tipografia in alfabeto arabo, 2014, pp.18-19, [ https://issuu.com/agostinoridone/docs/al_qalam_agostinoridone_2014 ] 8 Ivi pp.24-25 3. Sc r i ttur e c al l i gr afi c he 3.1 L ’i ne v i t abi l e e t urgi do prol i fe rare di st i l i de l l a c al l i grafi a araba L ’a ra bo de l l e ori gi ni si di ffe re nz i a va da l l e a l t re sc ri t t ure a rc a i c he , i n qua nt o l e l e t t e re , non pi ù i sol a t e l e une da l l e a l t re , ve ni va no uni t e da t ra t t i c ont i nui , c om e suc c e de ne l l e m ode rne sc ri t t ure c orsi ve . I va ri st i l i c a l l i gra fi c i a ra bi possono di vi de rsi i n due gruppi : ge om e t ri c o (a l l unga t o e dri t t o) e c orsi vo (c urvo e t ondo). Que st a di st i nz i one è c om unque ge ne ri c a e di sc ut i bi l e pe rc hé ne l l a pra t i c a i due si st e m i possono c oe si st e re , c on num e rose va ri a nt i 6 . Da qui l ’i ne vi t a bi l e e t urgi do prol i fe ra re di st i l i pi ù o m e no e l a bora t i e di t e c ni c he , l e pi ù ra ffi na t e , pe r m e z z o de l l e qua l i i l c a l l i gra fo a rm a t o di qa l a m , si sforz a di i nt e rpre t a re l e pi e ghe pi ù na sc ost e e vi rt ua l m e nt e i nfi ni t e de l l a ri ve l a z i one c ora ni c a , a i ut a t o da l l a si ngol a re fl e ssuosi t à de l l ’a l fa be t o a ra bo, i c ui gra fe m i si pre st a no m e ra vi gl i osa m e nt e a l l e m a ni pol a z i oni ort ogra fi c he pi ù a uda c i e d e l e ga nt i . E ’ ne i suoi di ve rsi st i l i c a l l i gra fi c i e ne l l e de c ora z i oni ge om e t ri c he c he l a t e ol ogi a m usul m a na t rova l a sua i de nt i t à vi si va Ne l l ’a rt e i sl a m i c a , sc ri t t ura e orna m e nt o sono un t ut t ’uno 7 . L a pri m a c orre nt e , l o st i l e ge om e t ri c o, t rovò a ppl i c a z i one pri nc i pa l m e nt e ne l l a t ra sc ri z i one de l C ora no si a su c a rt a c he m onum e nt a l e . Que st o st i l e è ri c ol l e ga bi l e a l l ’a nt e na t o na ba t e o e si ri a c o de l l ’a ra bo, m e nt re l a se c onda c orre nt e , l o st i l e c orsi vo, ve ni va ut i l i z z a t a ne l l a c orri sponde nz a e ne l l ’a m m i ni st ra z i one , e sse ndo pi ù ra pi da e d a gi l e da e se gui re . 8 M uhammad Ibn M uql a , l a fi gura pi ù i m port a nt e de l l a sc e na t e ori c a de l l a c a l l i gra fi a a ra ba , st a bi l ì i nom i e l e re gol e de l l e de i va ri a z i oni c l a ssi c he de l l a sc ri t t ura c orsi va . Que st i st i l i ve nne ro c odi fi c a t i ne l l e l oro form e e proporz i oni , m e t t e ndo i n re l a z i one

Laurea liv.I

Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale

Autore: Stefania Peluso Contatta »

Composta da 28 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 35 click dal 07/06/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.