Skip to content

Attività motoria adattata: correlazioni tra processo di internalizzazione motivazionale ed umore depresso nell'anziano.

Informazioni tesi

  Autore: Leopoldo Biasio
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative
  Relatore: Tiziana Manna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 52

Presupposti allo studio: La Self-Determination Theory consiste in una macroteoria che analizza il comportamento umano e le sue motivazioni. Tale teoria ha il suo cardine nel processo di internalizzazione, cioè nel processo di trasformazione delle motivazioni da esterne ad interne. Numerosi studi hanno evidenziato come nell’età anziana siano presenti una serie di fattori riconducibili all’umore depresso e ad altre patologie ad esso correlate, che però sembrano essere migliorabili attraverso la pratica di esercizio fisico in maniera regolare e continuativa.
Scopo dello studio: Lo studio ha come obiettivo verificare se esiste una correlazione tra i processi di internalizzazione e la modificazione dell’umore depresso nell’anziano, durante la partecipazione di un gruppo di persone ad una serie di incontri di attività motoria adattata, verificando se esiste una relazione con il livello di piacere percepito durante la pratica di tale attività.
Materiali e metodi: Il nostro studio ha previsto la somministrazione dell’Hamilton Rating Scale for Depression, del questionario PACES e del Motivation for Physical Activity and Exercise/Working Out Questionnaires ad un gruppo di 40 anziani di età compresa tra i 65 e gli 80 anni partecipanti ad un corso di attività motoria adattata della durata di 120 giorni. I questionari sono stati somministrati al T0 prima del corso, ed al T1 al termine del percorso.
Risultati: Dai dati raccolti abbiamo potuto constatare una diminuzione dei fattori esternalizzanti la motivazione (regolazione esterna e regolazione intoiettata) e contestualmente un aumento di quelli internalizzanti (motivazione interna e regolazione identificata). Parimenti si è verificata una diminuzione del livello di umore depresso medio, ed una diminuzione dei parametri maggiormente correlati a tali percezioni. Il tutto è stato verificato a parità di piacere (medio-alto) per le attività motorie svolte.
Conclusioni: A parita di sensazione di piacere per le attività motorie, il nostro studio ha confermato, come già trovato in letteratura, che esiste una correlazione negativa tra processo di internalizzazione delle motivazioni ed umore depresso nella persona anziana, e che le attività motorie adattate specifiche per questa fascia d’età sono potenzialmente utilizzabili come prevenzione, e come terapia non farmacologica, per la sindrome depressiva nell’anziano ed per i fattori socio-psico-emotivi ad esso correlati.

Informazioni tesi

  Autore: Leopoldo Biasio
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative
  Relatore: Tiziana Manna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 52

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 2. Basi bibliografiche allo studio Nell’ultimo decennio buona parte degli studi e delle ricerche che riguardano la fascia d’età compresa tra i 65 e gli 85 anni, la così detta età anziana, sono indirizzati in maniera unanime verso la promozione e l’aumento dell’attività motoria e dell’esercizio fisico a fini preventivi e di mantenimento. L’invecchiamento della popolazione mondiale, destinato ad aumentare nei prossimi anni, pone gli addetti ai lavori di fronte a numerosi enigmi, tra cui anche alcune importanti questioni riguardanti le motivazioni dell’anziano, la sua soddisfazione dei bisogni primari, il controllo delle emozioni e dello stato d’animo generale, il controllo dello stile di vita e delle intenzioni riguardanti il futuro. L’aumento della spettanza di vita, inteso come numero medio di anni privi di disabilità che resta da vivere ad un individuo ad una determinata età, correlato ad un aumento del numero di casi di malattie croniche dovute ad un cattivo stile di vita e ad inattività, in particolare correlati ad ipertensione arteriosa, diabete mellito II, ipercolesterolemia, obesità e non per ultima sedentarietà, fanno si che i medici in primis abbiano incrementato il livello di sensibilizzazione delle persone anziane per i temi riguardanti la prevenzione, il controllo del proprio stile di vita e la diminuzione dell’inattività, attraverso la partecipazione a corsi di attività motoria adattata gestiti da personale formato e qualificato. Vivere una vita sedentaria in età avanzata può infatti comportare importanti deficit funzionali causati da deficit di forza, resistenza e flessibilità che sono costantemente legati all'inattività. In letteratura è facile trovare ricerche scientifiche riguardanti gli effetti dell’attività motoria sul fisico dell’anziano, sul suo metabolismo, sulla sua capacità funzionale e sulle sue ADLS. È invece basso il numero di studi che va a testare i meccanismi e gli effetti dell’attività motoria a livello psicologico, emozionale e sociale. Il nostro studio ha come finalità quella di comprendere meglio e cercare di valutare i meccanismi relativi ai processi che vengono messi in atto riguardo l’autonomia, gli aspetti emotivi e gli aspetti sociali nell’anziano, relazionati alle sensazioni ed alle motivazioni della persona verso l’attività motoria organizzata. 2.1. L’internalizzazione Come già ampiamente spiegato nel capitolo precedente, secondo la Self-Determination Theory (SDT), quando all’interno di un contesto sociale è presente un tipo di autonomia di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

depressione
esercizio fisico
anziano
attività motoria adattata
bandura
hamilton rating scale
self determination theory
motivazione interna
paces scale
attività fisica adattata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi