Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Hollywood 2.0: la produzione cinematografica nell'era digitale

La tesi analizza gli effetti della tecnologia digitale sul settore della produzione cinematografica. L’espressione Hollywood 2.0, coniata dalla rivista Wired, nel 1997, è la metafora attorno alla quale abbiamo costruito la ricerca, chiedendoci se, e in quale misura, l’impatto della tecnologia digitale sulle tradizionali tecniche e forme di espressione cinematografiche possa essere considerato rivoluzionario.
Una volta delineati i principali concetti dell’economia del settore, si è analizzato il rapporto tra cinema e innovazione, considerando in particolare l’introduzione del cinema sonoro. Nel terzo capitolo, l’analisi degli effetti del digitale è stata condotta in termini di linguaggio del prodotto filmico. Nel quarto capitolo sono invece discussi i cambiamenti derivanti dall’uso di tecnologie digitali nel processo produttivo. Sono stati inoltre analizzati alcuni casi concreti, distinti secondo i livelli di budget, di produzioni cinematografiche che hanno usato tecnologie digitali. Nel capitolo conclusivo presentiamo un’analisi del settore e dei potenziali effetti del digitale nel panorama attuale della produzione cinematografica.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il cinema è un’invenzione senza avvenire. Louis Lumière RIASSUNTO In questa ricerca abbiamo esaminato il fenomeno del cinema digitale, indicato dalla rivista Wired come Hollywood 2.0, per stabilire se, e in quale misura, il suo impatto sulle tradizionali tecniche e forme di espressione cinematografiche possa essere considerato rivoluzionario. L’espressione cinema digitale si riferisce all’influenza delle tecnologie elettroniche sul cinema, in contesti differenti: nel caso della produzione si parla di digitale indicando sia gli effetti speciali e le modalità di trattamento delle immagini al computer, sia una nuova tecnologia di ripresa che utilizza un supporto alternativo alla pellicola. Per quanto riguarda, invece, distribuzione, esercizio e consumo domestico, per cinema digitale o e- cinema si intende la tecnologia, ancora in fase di perfezionamento, che consente di distribuire e proiettare i film tramite supporto digitale, senza bisogno della copia in pellicola. La nostra analisi si occupa del cinema digitale dal punto di vista della produzione, cercando di capire se il processo di introduzione del digitale sia destinato a cambiare radicalmente il prodotto filmico, oppure se sia soltanto una modalità alternativa per la produzione dei medesimi film cui siamo abitutati, realizzati dagli stessi attori, registi, produttori che oggi dominano il mercato. L’industria cinematografica appare attraversata da una nuova ventata di innovazione, iniziata in ambito produttivo, ma destinata ad espandersi

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giulia Bondi Contatta »

Composta da 242 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5671 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.