Skip to content

Organizzazione informatica nelle aziende pubbliche

Informazioni tesi

  Autore: Marino Nelson Tilatti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Adriano Propersi
Coautore: Miele Claudio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 160

La Pubblica Amministrazione, in questi ultimi anni, accorgendosi delle opportunità contenute nella tecnologia informatica, ha emanato nuove leggi e istituito nuove Autorità al fine di introdurre apparecchiature idonee a risolvere i numerosi inconvenienti e costi che il massiccio apparato statale comporta.
Gli esempi di queste innovazioni sono molteplici e, ancora per lo più in fase embrionale, vengono costantemente osservati per testarne l'effettiva praticità ed efficienza, e sono spesso soggetti a principi, quali la sussidiarietà, che talvolta favoriscono, o talvolta frenano la crescita di queste istituzioni. Tanti sono, infatti, i problemi cui bisogna far fronte per rispecchiare in chiave informatica quell' ''organismo'' statale ricco di contraddizioni intrinseche e minato da consuetudini che poco hanno a che fare con la ragione, nonché tanti sono gli impedimenti in termini di riallocazione delle risorse (umane e non), di sicurezza e di validità dei dati immessi.
La sfida maggiore di questa rivoluzione tecnologica consiste nella disaggregazione delle organizzazioni in fattori più semplici, la comprensione degli obbiettivi e il riadattamento, aggiornamento, riaggregazione delle componenti in una rinnovata struttura, più leggera, che si fa conservatrice dei valori che l'avevano fatta nascere, ma anche apportatrice di nuove funzioni e servizi.
Ogni settore pubblico ha scopi diversi, ma spesso condivide un gran numero di informazioni e risorse che comportano spesso tempi lunghi, eccessivo consumo di carta e duplicazioni di atti soggetti a controlli burocratici durante il lungo tragitto che uno stato centralizzato impone per lo svolgimento dei propri compiti.
Uno dei settori a cui più gioverà questo riordino è senza dubbio il settore giuridico che in questi ultimi anni vive una profonda crisi e che oggi più che mai ha bisogno di nuovo ossigeno. Forse in tribunale si è aperta una finestra da cui spirerà un vento in grado di portare via con sé le risme di carta che oggi simboleggiano, più della bilancia, lo stato di questa istituzione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
L’organizzazione e l’informatizzazione degli Uffici Giudiziari con particolare riferimento ai settori delle Esecuzioni Immobiliari e delle Procedure Concorsuali Pagina /160 4 PREMESSE Il lavoro, affinché sia proficuo e soddisfacente, deve dare l’impressione che ad ogni sforzo che si fa per raggiungere la meta prefissata corrisponda la progressione nel completamento della missione, nella predisposizione dell’oggetto alla finalità per il quale è stato creato, nonché nella generazione di future abilità o strumentazioni. Tutto ciò che, consumando risorse, non si indirizza ai fini suddetti ma si traduce in inutili stati che permettono la transizione alle fasi di lavoro utile, ci danno l’impressione di perdita di tempo che si sarebbe potuto impiegare in altri, più meritevoli, scopi. Attraverso i secoli, l’uomo ha sempre cercato espedienti per diminuire la propria fatica (addirittura fino a rendere, in alcuni casi, piacevole l’attività produttiva), ma anche per semplificarla e renderla più efficiente: in questo quadro si colloca la tecnologia e si indirizzano interi settori scientifici. La combinazione di risorse, persone, scopi e strumenti mutano col passare del tempo e sviluppano consuetudini e valori, in continuo cambiamento, che modificano le stesse organizzazioni che hanno permesso il raggiungimento di quelle mete. Solitamente si tratta di un’evoluzione che arricchisce la varietà d’artefatti disponibili e di nuove conoscenze. Lo stato attuale vede una tecnologia adatta a risolvere i problemi di comunicazione, di trasporto, di routine frustranti ma che presuppone una forma mentis nuova, non ancora sperimentata dall’uomo, che lo disorienta nello spazio (infinitamente allargato) e richiede una preparazione per l’interazione con la macchina. L’uomo sembra oggi pronto ad una nuova società, diversa dalla precedente che si è andata via via scollegandosi nelle sue reti di valori, di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi