Skip to content

Il caso del traffico a Milano: costi sociali e possibili soluzioni

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Galuppo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Politica
  Relatore: Roberto Artoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

In questo lavoro si è cercato di dimostrare che è possibile trovare un equilibrio tra le esigenze dello sviluppo economico e quelle della sostenibilità: è necessario, affinché ciò avvenga, che la società ristabilisca la sua supremazia sul mercato. A supporto di questa tesi, si è scelto di analizzare il caso del traffico privato a Milano, dove l’esigenza di mobilità degli individui si scontra con la sostenibilità di lungo periodo del modo in cui attualmente viene soddisfatta. Innanzitutto sono stati calcolati i costi sociali dovuti all’impiego spropositato dell’automobile, in particolare quelli relativi a inquinamento, incidenti e congestione: il risultato è pari a oltre 1,6 miliardi di euro all’anno. A fronte di tale spreco si è poi illustrato un insieme di soluzioni possibili suggerite dalla teoria economica e dall’esperienza di altre città: il road pricing, dal lato della domanda, e il miglioramento del trasporto pubblico, dal lato dell’offerta, rappresentano il nucleo del piano di intervento. Esistono quindi gli strumenti affinché gli amministratori della città possano risolvere i problemi del traffico: a loro il compito di pronunciarsi in favore della sostenibilità.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA Da sempre relegato in secondo piano come male minore e necessario, il problema del traffico urbano ha improvvisamente conquistato l’attenzione del grande pubblico con i recenti provvedimenti di blocco della circolazione in molte città italiane. Le posizioni a riguardo sono ancora controverse, ma quantomeno sembra imporsi la volontà di trovare rimedio ad una situazione in realtà già grave da molto tempo: da un lato le amministrazioni promettono interventi strutturali, dall’altro l’opinione pubblica si pronuncia in generale come propensa a sopportarne i sacrifici. Ovviamente ciò non basta per potersi dire vicini ad una soluzione che sia più di un semplice provvedimento d’emergenza, per andare oltre il quale è invece necessario un approccio maggiormente articolato. Prima ancora che nelle sue specificità, è infatti necessario affrontare la questione nei più ampi termini che la accomunano ad altre simili: il problema del traffico è da ricondursi cioè ad uno dei tanti casi in cui dalle attività antropiche derivano conseguenze negative per l’ambiente e quindi, in ultima analisi, per l’uomo stesso. Questo appunto l’approccio proposto da questo lavoro: discutere sul piano teorico la questione del conflitto tra sostenibilità e sviluppo, in particolare rispetto al modello capitalista; indagare sul piano pratico il problema specifico del traffico per la città di Milano, analizzando l’entità dei costi che il sistema attuale impone alla collettività e valutando quali delle soluzioni alternative reperibili in letteratura è applicabile alla realtà studiata. Essendo il tema centrale di tutto il lavoro, questo secondo aspetto sarà sviluppato ampiamente nei capitoli che seguono: qui di seguito si affronta invece la discussione teorica, le cui conclusioni dovranno rimanere sullo sfondo di tutto il lavoro e riemergere in fine quando si discuterà dei possibili interventi risolutivi. L’obiettivo di questa analisi è verificare se il sistema economico, e soprattutto quello capitalista, è dotato dei presupposti per riuscire a gestire il conflitto tra sostenibilità e sviluppo esistente in natura. Ogni forma di vita segue una spontanea tendenza ad espandersi: essendo in genere ciò possibile solo a scapito delle altre, ne deriva un costante stato di competizione. Oltre che da tale rapporto però, le forme di vita sono caratterizzate anche da interdipendenza, sono cioè legate da relazioni reciproche, più o meno dirette, tali per cui la sopravvivenza di una dipende da quella di molte altre. Esiste quindi un ordine generale superiore sostenibile solo fintantoché le sue singole parti rimangono in equilibrio tra loro. L’uomo è senz’altro parte di questo sistema complesso, dal quale dipende molto più di quello che si possa credere osservando il mondo artificiale nel quale si rinchiude: ciò che lo distingue da tutte le altre forme di vita è però la sua capacità di compiere azioni assecondando un fine, ad esempio modificare l’ambiente in cui vive a proprio vantaggio, allentando in tal modo i vincoli che la natura gli impone. Questo lo grava della responsabilità di agire nel rispetto degli altri equilibri: violare questa condizione significa compromettere quello generale e pagarne le conseguenze in prima persona. Paradossalmente la storia dimostra che tanto più una civiltà si evolve, tanto più cioè riesce a sottrarsi alle rigide regole delle natura attraverso la conoscenza e lo sviluppo tecnologico, tanto meno agisce come dovrebbe se avesse la

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

car sharing
sostenibilità
tutela dell'ambiente
milano
road pricing
traffico stradale
trasporti pubblici
inquinamento automobilistico
traffico automobilistico
esternalità del trasporto urbano
inquinamento urbano
traffico urbano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi