Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il settore biologico: un'analisi delle aziende agricole nella comunita montana ''calore salernitano''

L’agricoltura biologica rappresenta una delle più promettenti ed interessanti forme di differenziazione produttiva, in grado di offrire importanti alternative alla soluzione di alcune delle problematiche che interessano il settore agricolo.
Le tecniche di coltivazione biologiche nascono in risposta alle nuove esigenze dei consumatori, sempre più attenti ad un’alimentazione sana e naturale, offrendo loro un prodotto di alta qualità.
Il presente lavoro di tesi si divide in cinque capitoli.
Il primo definisce gli aspetti teorici ed istituzionali dell’agricoltura biologica, le sue origini e il relativo quadro normativo sviluppato dalla Comunità Europea. Sono presentati, infatti, i due distinti regolamenti che disciplinano il settore biologico: il Reg. n.2092/91, relativo al metodo di produzione biologico e il Reg. n.1804/99 che completa, per le produzioni animali il precedente regolamento.
Il secondo capitolo evidenzia il trend evolutivo che il settore biologico ha registrato negli ultimi 15 anni, con particolare riferimento alla realtà europea, italiana e regionale campana, analizzando il settore della produzione e della trasformazione.
Nel terzo capitolo sono illustrati i risultati di un’indagine effettuata su un campione di 51 aziende agricole che praticano tecniche di coltivazione biologica, localizzate nell’area della Comunità Montana “Calore Salernitano”, per delineare le principali caratteristiche e la loro incidenza sui mercati. Le informazioni sono state raccolte somministrando un questionario di 20 domande alle suddette aziende monitorate.
Il quarto capitolo esamina i principali canali distributivi dei prodotti biologici. In particolare l’attenzione è stata rivolta a: negozi specializzati, la vendita diretta attraverso le aziende agrituristiche e i mercatini bio. Sebbene negli ultimi anni, la presenza dei prodotti biologici si stia affermando anche nella Grande Distribuzione.
Infine, l’ultimo capitolo analizza le principali variabili che hanno determinato un cambiamento dei comportamenti d’acquisto, focalizzando le motivazioni che spingono i consumatori all’acquisto degli alimenti “bio”.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Oggi, l’agricoltura biologica rappresenta una delle più promettenti ed interessanti forme di differenziazione produttiva, in grado di offrire importanti alternative alla soluzione di alcune delle problematiche che interessano il settore agricolo. Le tecniche di coltivazione biologiche nascono in risposta alle nuove esigenze dei consumatori, sempre più attenti ad un’alimentazione sana e naturale, offrendo loro un prodotto di alta qualità. Il presente lavoro di tesi si divide in cinque capitoli. Il primo definisce gli aspetti teorici ed istituzionali dell’agricoltura biologica, le sue origini e il relativo quadro normativo sviluppato dalla Comunità Europea. Sono presentati, infatti, i due distinti regolamenti che disciplinano il settore biologico: il Reg. n.2092/91, relativo al metodo di produzione biologico e il Reg. n.1804/99 che completa, per le produzioni animali il precedente regolamento. Il secondo capitolo evidenzia il trend evolutivo che il settore biologico ha registrato negli ultimi 15 anni, con particolare riferimento alla realtà europea, italiana e regionale campana, analizzando il settore della produzione e della trasformazione. Nel terzo capitolo sono illustrati i risultati di un’indagine effettuata su un campione di 51 aziende agricole che praticano tecniche di coltivazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Imma Iolanda Barrella Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5007 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.