Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La diffusione delle rappresentazioni sociali in lingua portoghese

La mia tesi si inserisce in un progetto internazionale che ha l’obiettivo di approfondire e sistematizzare la letteratura sulle Rappresentazioni Sociali prodotta nel mondo, cercando di arrivare ad una categorizzazione più completa e articolata. Il mio lavoro in particolare è stato quello di reperire il maggior numero di materiale pubblicato in lingua portoghese, cercando di contribuire, all’analisi meta-teorica della Letteratura delle Rappresentazioni Sociali, evidenziando le modalità con le quali il paradigma si è sviluppato nel contesto portoghese e di lingua portoghese e le caratteristiche che più di altre in esso si sono sviluppate. Per reperire tutto il materiale a mia disposizione sono stata ospite dell’Istituto Superiore di Scienza del Lavoro e dell’Impresa (ISCTE) dall’ottobre 2000 a luglio 2001 grazie al progetto ERASMUS. Il mio campione è composto da cinquanta (50) referenze bibliografiche inseriti all’interno di libri e riviste scientifiche, incontrati nelle biblioteche dell’istituto che mi ha accolto. In sintesi, nelle pubblicazioni sottoposte ad analisi si evince un collegamento e un interesse molto forte verso le relazioni che i soggetti sociali e i gruppi instaurano tra di loro. Questo è dato dalla predominanza della Guida al comportamento e dimensione intergruppale come riferimento paradigmatico delle RS nelle Funzioni, nel riferimento paradigmatico che riguarda la Genesi notiamo un interesse verso la micro-genesi, che si riferisce alla costruzione delle R.S. attraverso le interazioni tra i soggetti sociali. Ad avvalorare questa tesi incontriamo come elemento che caratterizzante della trasmissione delle RS la Comunicazione che ne permette la diffusione, ma facilità anche l’interazione tra i soggetti.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Moscovici ha elaborato la teoria delle Rappresentazioni Sociali negli anno 60, con la pubblicazione del libro “La Psychoanalyse, son image et son publique”(1961), questo paradigma � stato accolto, soprattutto, a partire dagli anni 80, diventando uno degli approcci pi� diffusi in psicologia sociale, non solo in Europa, ma anche negli Stati Uniti e aprendosi ai contributi di altre discipline come la sociologia, l�antropologia, la filosofia e agli studi sulla comunicazione. Lo studio delle Rappresentazioni Sociali si � diffuso in Portogallo (Vala, J. Am�ncio et al.), in Inghilterra (Farr, Duveen, Markova, Jovchelovich, Campbell et al.), in Germania (Flich, Angemeyer et al.), in Italia (Belelli, de Rosa, Palmonari, Petrilo, Sensales, Galli, Tanucci et al.), in Austria (Kirchler, Wagner et al.), in Brasile (Spink, Pereira de S�), in Canada (Schiele, Boucher) ed in Australia (Augostinous, Innes), questi sono solo alcuni dei molti ricercatori che si interessano di Rappresentazioni Sociali. Le molte pubblicazioni sulla teoria delle Rappresentazioni Sociali esprimono una maggiore diffusione della stessa, � facile capire come questi contributi teorici e metodologici siano molto spesso simili tra loro, rendendo difficile un confronto critico fra gli stessi. Una produzione cosi vasta ha portato ad un cambiamento in alcuni riferimenti teorici iniziali, aumentando il raggio di studio delle Rappresentazioni Sociali. Per riuscire ad avere una visione integrale e unitaria di tutto le pubblicazioni che sono state prodotte sulle Rappresentazioni Sociali, si � cercato di sistematizzare gli studi secondo dei criteri predefiniti e rigorosi, cos� da poter confrontare i diversi approcci alla teoria. Un tentativo in questa direzione � stato fatto da Jodelet e Jahoda nel 1992, da de Rosa nel 1992, da Raety e Snellman nel 1992, con l�obiettivo di raccogliere un crescente numero di riferimenti bibliografici sulle Rappresentazioni Sociali. Con il presente studio ho cercato di dare una visione unitaria, anche se non totale, del materiale prodotto in lingua portoghese, questo lavoro � stato svolto all�interno del progetto della Cattedra di Psicologia degli Atteggiamenti e Opinioni dell�Universit� �La Sapienza� di Roma e del Dottorato Europeo sulle Rappresentazioni Sociali e la Comunicazione.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Dorotea Bardari Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1623 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.