Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il libro per l'infanzia. Editori, lettori, esperienze siciliane

Parlare di libro per l’infanzia significa addentrarsi in un universo particolare, a volte poco conosciuto, spesso poco considerato, ma certamente di grande rilevanza e fascino.
Quel che si è voluto fare in questo lavoro può essere ripartito in due principali momenti: cogliere a grandi linee la situazione attuale dell’editoria per l’infanzia in Italia, delineandone problematiche e implicazioni e, in secondo luogo, dare uno sguardo alla situazione siciliana, cercando in questo caso di tracciare più dei singoli percorsi che rendere una visione globale.
Senza pretendere di aver esaurito l’argomento, si è cercato di abbozzare un quadro generale di una situazione sfaccettata e ampia, una sorta di introduzione a studi più complessi e monografici.
L’editoria per l’infanzia ha, specie negli ultimi anni, vissuto un’evoluzione e una crescita particolarmente significative, che hanno influito non solo nell’ambito librario, ma senza dubbio anche in quello sociale. I cambiamenti verificatisi hanno coinvolto varie realtà, sovvertito tradizionali settori, sia economicamente che tecnologicamente e nei modi organizzativi. Parecchi veli sono stati sollevati su problemi ed esigenze o poco visibili o non sufficientemente considerate. Si sono moltiplicati gli interessi e l’attenzione di intere categorie sociali ed economiche sul libro e la lettura, sono nate nuove iniziative e manifestazioni, sono state coinvolti istituzioni e privati.
Si sono sviluppate così anche tutte quelle realtà che ruotano intorno e fanno riferimento al libro per bambini, creando nuove esigenze, nuove opportunità, ma anche dubbi e problematiche, evidenziando carenze non solo intrinseche ma soprattutto territoriali.
Nel momento in cui si affronta l’argomento libro, lettura, ci si rende conto che molto si è non solo detto, ma anche fatto. Case editrici specializzate, nuovi autori emergenti, riviste, premi, associazioni, promozione della lettura, coinvolgimento di scuole, biblioteche, librerie, progetti, studi. Ma è pure subito evidente che molto, anzi moltissimo rimane da fare.
E´ per questo che nell’ultimo capitolo si è voluto effettuare un’indagine sulla situazione del libro per l’infanzia in Sicilia. Con tutta l’umiltà possibile si è cercato d’indagare in più direzioni, per provare ad ascoltare e raccogliere voci ed esperienze, senza pretesa di trarre conclusioni definitive o assoluti giudizi.
Non è stato possibile d’altronde essere spassionati nella conduzione di questa ricerca, né privi di una propria visione e personali considerazioni. Sta comunque in questa nostra ammissione finale il senso del presente lavoro: un piccolo contributo, di cui riconosciamo i limiti, per una ricerca critica e un libero pensiero.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Parlare di libro per l�infanzia significa addentrarsi in un universo particolare, a volte poco conosciuto, spesso poco considerato, ma certamente di grande rilevanza e fascino. Quel che si � voluto fare in questo lavoro pu� essere ripartito in due principali momenti: cogliere a grandi linee la situazione attuale dell�editoria per l�infanzia in Italia, delineandone problematiche e implicazioni e, in secondo luogo, dare uno sguardo alla situazione siciliana, cercando in questo caso di tracciare pi� dei singoli percorsi che rendere una visione globale. Senza pretendere di aver esaurito l�argomento, si � cercato di abbozzare un quadro generale di una situazione sfaccettata e ampia, una sorta di introduzione a studi pi� complessi e monografici. L�editoria per l�infanzia ha, specie negli ultimi anni, vissuto un�evoluzione e una crescita particolarmente significative, che hanno influito non solo nell�ambito librario, ma senza dubbio anche in quello sociale. I cambiamenti verificatisi hanno coinvolto varie realt�, sovvertito tradizionali settori, sia economicamente che tecnologicamente e nei modi organizzativi. Parecchi veli sono stati sollevati su problemi ed esigenze o poco visibili o non sufficientemente considerate. Si sono moltiplicati gli interessi e l�attenzione di intere categorie sociali ed economiche sul libro e la lettura, sono nate nuove iniziative e manifestazioni, sono state coinvolti istituzioni e privati.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maria Giarratana Contatta »

Composta da 247 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11861 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.